Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Tor Bella Monaca, aggressioni tra bande

gravissimo un 25enne nigeriano, 11 arresti

Due violente aggressioni nel giro di una settimana, segno che probabilmente è scoppiata una vera e propria guerra tra nigeriani per il controllo del territorio di Tor Bella Monaca. Giovedì scorso un nigeriano di 31 anni è stato aggredito a colpi di mazze e catene. Ieri è toccato a un 25enne, anche lui della nigeria. È stato rincorso per le vie di Tor Bella Monaca da almeno nove persone, pure loro nigeriane, che lo hanno malmenato. Con un colpo di machete dietro la nuca per poco non gli hanno staccato la testa. Il ragazzo è stato ricoverato al policlinico di Tor Vergata: operato più volte, i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

I carabinieri della compagnia di Frascati sono riusciti in poche ore a risalire ai colpevoli. Incrociando le ricostruzioni dei testimoni, i militari hanno individuato la palazzina abitata dai nigeriani. Parcheggiate lì dietro sono state trovate le auto utilizzate per i raid punitivi: macchie di sangue, mazze e catene non hanno lasciato dubbi.

Poi il blitz, tutt’altro che tranquillo: è stato necessario sfondare la porta e anche all’interno i Carabinieri si sono scontrati con una violenta resistenza. Le forze dell’ordine hanno portato in caserma undici nigeriani compresi tra i 20 e il 38 anni, tutti corrispondenti alle descrizioni dei testimoni: dovranno rispondere di tentato omicidio aggravato in concorso. I carabinieri sospettano che i due episodi di violenza facciano parte di una guerra tra bande rivali. Nell’ultimo anno e mezzo molti nigeriani sono stati arrestati per spaccio di droga, soprattutto eroina, e sfruttamento della prostituzione. Forse si sono interrotti i canali di rifornimento con il nord Africa, forse è saltato l’equilibrio sulla spartizione delle zone, forse si sta elegendo un nuovo capo. I Carabinieri proseguono le indagini anche per accertare che ruolo ricoprissero davvero all’interno delle bande i due nigeriani aggrediti.
 
 

[04-04-2011]

 
Lascia il tuo commento