Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Movida e ordinanza antialcol, 19 multe

il bicchiere salva dalla multa, basta rispondere "č analcolico"

E' tempo di bilanci per l'ennesima ordinanza antialcol firmata dal Campidoglio e che vieta, dopo le 23, la vendita e il consumo di alcolici al di fuori dei locali del centro.

Sono stati capillari i controlli dei vigli urbani nel fine settimana che, però, in due notti hanno elevato poche multe; solo 19 per la violazione dell'ordinanza antialcol. Sono stati molto più indisciplinati i romani per quanto riguarda, invece, la sosta. 311 sono state le multe elevate per divieto di sosta, di cui tre per irregolare occupazione del suolo pubblico. Tre parcheggiatori abusivi sono stati sanzionati, due iracheni e un macedone portato al centro per l'identificazione di via Patini, e tre persone fermate per identificazione.

MULTA ORDINANZA ANTIALCOL - E' di 50 euro la multa prevista dall'ordinanza anitalcol per chi viene trovato a bere alcolici in strada opo le 23. Il divieto colpisce inoltre i gestori dei locali ai quali è proibito servire alcol da asporto dopo l'orario stabilito.

PER EVITARE LA MULTA BASTA DIRE CHE SI STA BEVENDO UN SUCCO DI FRUTTA - Far rispettare l'ordinanza è un'impresa difficile. Basta opporre al vigile una semplice constatazione: "Guardi che si sbaglia, il mio cocktail è analcolico". In quel caso l'agente non può elevare alcuna multa.  Avrebbe una unica alternativa, sequestrare la bevanda e inviarla in un laboratorio di analisi. Ipotesi, quest'ultima, mai adottata. Per questa ragione, da venerdì notte, i vigili hanno multato solo chi è stato sorpreso con una bottiglia di birra o un bicchiere di vino in mano. Anche nel caso della birra, sulla bottiglia deve esserci scritto che si tratta di marca alcolica. Chi la beve nel bicchiere, quindi, è salvo. Così come chi sorseggia cocktail.

Gli uomini del I Gruppo della Polizia Municipale, sono stati organizzati, tra sabato e domenica, in tre aree - Campo dè Fiori-Navona e aree limitrofe, Trastevere e Rione Monti - dove sono stati svolti controlli mirati sulla tutela del consumatore, decoro urbano e sicurezza stradale. Sono stati, inoltre, effettuati quattordici controlli con l'etilometro, di cui uno con esito positivo e conseguente ritiro della patente. Per quanto riguarda l'ordinanza antialcool, sono state accertate 19 violazioni per vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche oltre l'orario consentito. Nelle località Monti e Campo dè Fiori, sono stati sanzionati diciotto consumatori di bevande alcoliche, 15 italiani e 3 stranieri, ed un esercente. Sono stati, inoltre, effettuati controlli sulle occupazioni di suolo pubblico, tre le violazioni amministrative contestate.
 
 

[04-04-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE