Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

La Virtus respira e prova a tener vive le speranze europee

La Lottomatica regola in casa 76 a 60 una Banca Tercas Teramo alquanto imprecisa e poco combattiva.

La Virtus Lottomatica Roma torna tra le mura "amiche" del Palazzo dopo le due batoste subite nelle recenti trasferte lombarde, e seppur limitandosi a svolgere il compitino senza brillare riesce ad avere la meglio di una Teramo con i tanti soliti tifosi al seguito ma che quest'anno continua a vedersela parecchio brutta in fondo alla classifica.
Inutile sottolineare come i migliori in casa Filipposchi siano le colonne portanti di questa squadra sbilenca, già troppe volte citate di recente, che rispondono al nome di Vladi Dasic e Gigi Datome. Ben affiancati questo pomeriggio dal play Gordic e dall'unico lungo disponibile Traoré. Evidenti segnali di ripresa li hanno lanciati il minutaggio proficuo di Angelo Gigli e le avvisaglie di guarigione (più mentale che fisica) mostrate da Luca Vitali.
D'ora in poi ogni passo falso potrebbe risultare fatale per l'inseguimento di un possibile piazzamento playoff, per far questo serve vincere sempre all'Eur e sfatare almeno una volta il tabù trasferta.

La Lottomatica batte in casa la Banca Tercas Teramo 76-60 (18-19, 37-26, 58-44). Primo quarto in equilibrio con gli ospiti che provano l´allungo dopo essere stati sopra di tre, poi chiudono sopra di uno. Nel secondo la Virtus migliora in difesa e anche in attacco le cose riescono meglio: dopo 4 minuti è a +16. Ma Teramo non molla, si riavvicina e poi la Virtus li ributta indietro. Nel terzo perdiodo i padroni di casa aumentano il divario a proprio favore e con la tripla di Smith si portano sul 52-35 a 5´10". Nonostante Teramo lotti su tutti i palloni, nell´ultimo parziale Roma allunga ulteriormente (+23) e può fare suo un importante successo in chiave playoff.

IL COMMENTO DI SASA FILIPOVSKI DOPO IL MATCH CON TERAMO
"Congratulazioni ai miei giocatori per questa importante vittoria. All´inizio eravamo nervosi ecco perché il primo quarto non è stato molto buono: abbiamo commesso errori sia in attacco che in difesa. Ma alla fine, sono soddisfatto della nostra difesa, abbiamo concesso a Teramo di segnare solo 60 punti, abbiamo fatto bene a rimbalzo e questa è stata la chiave di questa vittoria. Anche in attacco abbiamo fatto bene e ci siamo passati bene la palla. Gigli e Vitali? Stanno dando una grande mano, sono soddisfatto di loro, non sono ancora al meglio, ma si stanno impegnando tantissimo".

Co.Ro.St.

fonte: virtusroma.it

[04-04-2011]

 
Lascia il tuo commento