Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

DiBenedetto e As Roma, firma entro venti giorni

accordo con i vertici Unicredit

Nessun incontro in programma per Thomas DiBenedetto, dopo l’accordo trovato con i vertici Uunicredit durante la riunione fiume di ieri tra le mura dello studio Grimaldi, l’imprenditre americano potrebbe lasciare presto la capitale.

Proseguiranno tuttiavia i lavori dei legali per la stesura dei contratti che salvo clamorose novità consegneranno la Roma nelle sue mani. Il sindaco Alemanno ha confermato attraverso una nota diffusa dal campidoglio di aver avuto anche oggi un nuovo contatto con il vicedirettore generale di Unicredit, Paolo Fiorentino il quale – si legge nella nota - “Mi ha confermato che la trattativa per la cessione della As Roma sta proseguendo nel migliore dei modi. I rappresentanti di Unicredit – continua il comunicato- si recheranno negli Stati Uniti per sottoscrivere i contratti con i delegati della cordata americana. L’auspicio è che per il Natale di roma la società abbia una nuova proprieta’. Tempi dunque in linea con quelli dichiarati nel comunicato diffuso nella tarda serata di ieri e firmato da Unicredit, Italpetroli e dalla stessa DiBenedetto As roma Llc” che parlava di 15 o 20 giorni necessari prima dell’apposizione delle firme. Comunicato diffuso dopo oltre 13 ore di riunione tra le parti tra le mura dello studio legale Grimaldi, lasciando il quale Paolo Fiorentino aveva già preannunciato uno slittamento dei tempi.

La scadenza della trattativa in esclusiva, precdentemente fissata a oggi è stata prorogata per consentire al gruppo statunitense -come si legge nello stesso comunicato- di presentare garanzie convenute durante i negoziati-. Nel frattempo verrà costituita una nuova società in Italia che controllerà la società giallorossa partecipata al 60 percento dal gruppo DiBenedetto e al 40% da Unicredit (libera poi di cedere le propie quote ad altri investitori).

Questo l’esito di un incontro iniziato alle 9:30 del mattino e momentanamento interrotto poco prima dell’ora di pranzo per consentire a Paolo Fiorentino di incontarre il sindaco Alemanno e a mister DiBenedetto il presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà in un colloquio di soli dieci minuti e programmato da tempo. Uscendo DiBenedetto ha accennato ad un saluto e senza nascondersi dietro al porta abiti (come aveva fatto in precedenza). Primi segnali di ottimismo. Poi tutti di nuovo nello studio Grimaldi per uscire alla spicciolata non prima delle 22:00. Il primo a varcare il cancello è stato Fiorentino seguito da DiBenedetto che non ha rilasciato dichiarazioni ma ha mostratro il pollice alzato che al momento fa ben sperare la piazza giallorossa 

[30-03-2011]

 
Lascia il tuo commento