Giornale di informazione di Roma - Domenica 11 dicembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Al via processo d'appello sul crollo via di Vigna Jacobini

Anconetani "faremo causa allo Stato"

Sono trascorsi quasi sei anni dalla sentenza di primo grado e cinque dal giudizio della Cassazione. Oggi il processo per il crollo della palazzina di via di Vigna Jacobini 65 avvenuto nel 1998 torna davanti ai giudici d’appello.

Si tratta però sostanzialmente di una formalità perché le contestazioni per i due imputati, i responsabili della tipografia che si trovava al piano interrato dello stabile, sono ormai prescritte da tempo. questo significa che nessuno potrà essere condannato penalmente, i familiari delle vittime si attendono però che si accertino, se non altro, le responsabilità morali del disastro.

Roberto Anconetani, presidente del comitato dei familiari, sottolinea lo strazio dell’attesa che giustizia fosse fatta, attesa che nei fatti si è rivelata vana. “faremo causa allo Stato- ribadisce Anconetani – chiederemo un risarcimento visto che non possiamo fare altro”. Nel crollo della palazzina al portuense, avvenuto la notte del 16 dicembre 1998, morirono 27 persone, sei erano bambini.

CROLLO VIGNA JACOBINI

VIA AL PROCESSO D’APPELLO

[25-03-2011]

 
Lascia il tuo commento