Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Roma Capitale, aumenta il numero degli assessori

dai 12 attuali si passa a 15, norma reinserita a sorpresa

Sarà aumentato il tetto massimo di consiglieri e assessori per i Comuni con più di un milione di abitanti. La norma è passata, prima stralciata dal decreto Milleproroghe, è stata inserita dal governo nel decreto che tra le altre cose aumenta i fondi Fus.

La misura riguarda ”la fissazione del tetto massimo di 60 componenti per i Consigli comunali e di 15 componenti (piu’ il Sindaco) per le Giunte nelle città con più di un milione di abitanti”. La norma era attesa da mesi da Roma capitale e dal sindaco Gianni Alemanno, che ha a più riprese invocato una correzione al tetto fissato di 48 consiglieri e 12 assessori, ripristinando il numero di 60, precedentemente in vigore.

Alla fine hanno 'vinto' quindi Cutrufo e Alemanno. La proposta, che era arriva dal Senatore e vicesindaco Mauro Cutrufo, era stata prima inserita nel milleproroghe al Senato, poi eliminata alla Camera per la contrarietà del ministro Tremonti e i rilievi del Quirinale. A Palazzo Madama la modifica era stata ribattezzata “emendamento Alemanno”.

Dal secondo gradino della Giunta capitolina, Cutrufo ha ringraziato il Governo “per aver compreso le esigenze di Roma Capitale in relazione alla governance del suo territorio, il più vasto d’Europa”. E sull’allargamento a 15 assessori il vice sindaco ha spiegato: “I miei emendamenti erano due: uno tagliava le spese, consentendo così di risparmiare; Continuare a sostenere quindi che c’è un presunto aumento delle spese per la politica, è la solita sterile polemica populista”.

“Un governo morente che fa regali ad un sindaco con l’acqua alla gola” così ha commentato il vicepresidente dei sentaori del Pd Luigi Zanda. Il segretario del Pd Marco Miccoli dichiara “Il Pd si opporrà in ogni modo a questa norma che è un vero schiaffo in faccia ai cittadini romani, oppressi dalle tasse e da servizi scadenti. La vergona di Alemanno non conosce limiti”.
 
 

[24-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE