Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

Il peso dell'opinione pubblica

ultimo il caso della Santanché, dimissioni? Ma che...

In Giappone il ministro dell'Agricoltura Toshikatsu Matsuoka si dimette e poi addirittura si suicida per un grave atto di disonore: aver ottenuto finanziamenti illeciti. In Germania l'ex ministro della Difesa Guttenberg rimette il suo mandato per aver copiato, decenni prima, parte della sua tesi di laurea. Negli Stati Uniti il deputato repubblicano Christopher Lee lascia il Congresso per aver inviato per mail ad una ragazza conosciuta in chat, una sua foto a torso nudo. E in Italia? beh, in Italia chi viene colto in "fallo" si indigna, sbraita e smentisce, quasi fosse lei, o lui, la parte lesa.

La parte lesa invece siamo noi: i cittadini. Continuiamo a fidarci della politica, o peggio, ad ignorarla. Siamo presi in giro da metodi strafottenti e menefreghisti. L'italiano fa spallucce, si nasconde dietro a quel "tanto lo fanno tutti" che sa tanto di giustificazione per gli stessi politici. Ed ecco che l'esempio dato dai nostri "governanti", o perlomeno da alcuni di loro, è quello di farsi più furbi dell'altro, loro che hanno in mano il potere e la licenza di non rispettare le regole ed imbrogliare a più non posso. Il problema è anche questo; gli elettori, in parte, sono complici di questi comportamenti. In pochi infatti s'indignano e schifano atteggiamenti immorali, in parole povere l'opinione pubblica, in Italia, non ha alcun credito.

Ultimo, ma non ultimo, lo scandalo che ha colpito il Sottosegretario della presidenza del Consiglio Daniela Santanché. Nel curriculum, pubblicato sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Sottosegretario vanta un master ottenuto alla Bocconi. La prestigiosa università milanese però -secondo quanto riportato dal settimanale Oggi- smentisce "Abbiamo verificato, e dalla nostra banca dati alunni non risulta che la Santanché abbia frequentato un nostro master". La diretta interessata - come da copione- si indigana, sbraita e smentisce parlando di "ridicola campagna". La Santanché annuncia querele e la pubblicazione del diploma del master sul suo sito. I nemici politici chiedono le dimissioni. Gli elettori fanno spallucce e sottovoce, si ripetono, "tanto lo fan tutti".

IL LINK DEL CURRICULUM DEL SOTTOSEGREATARIO SANTANCHE'

Cleto Britannico

[23-03-2011]

 
Lascia il tuo commento