Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Supermax

Parte da Roma il 25, 26 e 27 marzo al Palatlantico il tour teatrale di Max Giusti

Attore, presentatore, imitatore, comico, ma anche doppiatore (inscindibile la sua voce dal personaggio d’animazione di “Cattivissimo Me”) il poliedrico Max Giusti sembra attraversare lo scenario televisivo come un treno. Dal suo esordio in “Stasera mi butto” non si è arrestato mai, passando dal teatro alle sempre più presenti apparizioni televisive, da “Quelli che il calcio” a “Matinée” ad “Affari tuoi” fino all’ultimo “Attenti a quei due” accanto all’amico-rivale Fabrizio Frizzi. E proprio mentre stanno ripartendo le puntate di Affari tuoi, la sua nuova creatura, il programma radiofonico “Supermax” in onda tutte le mattine dagli studi di Radio2 a Via Asiago, aumenta gli ascolti e supera ogni aspettativa di share registrando anche il 27 %. Lo show è esilarante, pieno di musica, personaggi e ospiti desiderosi di mettersi in gioco con lui e che proprio per la sua natura ‘genuina’ sta spopolando.

Ecco quindi l’idea di portare a teatro questa stimolante esperienza radiofonica. Max Giusti torna ad esibirsi con uno spettacolo dal vivo in una versione live di “Supermax”. Parte da Roma il 25, 26 e 27 marzo al Palatlantico, il tour che proseguirà questa estate sui palcoscenici di tutta Italia.

L’istrionico Max proporrà a tutto il suo pubblico momenti di spensieratezza, di riflessione, momenti musicali realizzati con la sua band. Non mancheranno le incursioni dei personaggi che hanno caratterizzato il successo della trasmissione, come lo scatenato rapper di Macerata McIlvano, il calciatore della Roma Adriano ma anche il conte di Ramacca (Malgioglio).

Sarà un appuntamento importante per i fan della radio che potranno godersi dal vivo Max accompagnato da Francesca Zanni, pronti ad incontrare il loro pubblico, a raccontare aneddoti e, perché no, a rispondere alle loro domande.

[23-03-2011]

 
Lascia il tuo commento