Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Upea - Lottomatica Roma 64-67

buon momento di Bodiroga e Lorbek

Roma passa contro l'Upea Capo d'Orlando e dopo una gara combattutissima ottiene la sesta vittoria consecutiva. Partita condizionata dalle grandi difese che hanno inciso più di attacchi per la verità un po’ stitici durante molte situazioni di gioco.

Capo d’Orlando non riesce ad uscire dal momento negativo, Roma al contrario dimostra i notevoli passi avanti fatti nell’ultimo periodo portando a casa una gara molto complessa.

I capitolini danno durante tutto il match l’impressione di poter scappare via a loro piacimento, e i parziali che piazzano in tutti i quarti di gioco ne sono la dimostrazione concreta; e già alla fine del primo quarto siamo sull’ 8-15 per la Virtus.

Nel secondo quarto Francis e Wells riprendono Roma (12’,17-17), che con Hawkins riesce comunque a tenere la testa avanti: 23-26 Lottomatica alla fine del primo tempo. All’inizio della ripresa la Virtus sembra in grado di allungare nuovamente, e infatti dopo 3’ il punteggio recita 24-32; ma a questo punto si scatena Alvin Young, che sfruttando una tripla di Wells porta in vantaggio l’Upea a 2’ dalla fine del periodo.

Roma però non si scompone, e con grande maturità rimette tutto a posto, 38-41. Quarto quarto con la stessa sceneggiatura dei tre precedenti, Roma (nonostante qualche sciocchezza, come il tecnico preso da Chatman) tenta una fuga, ma nonostante il +7 a 3’ dalla fine non riesce a congelare la gara e incassa due triple pesanti di Capo d’Orlando. Poi il sanguinoso 0/2 ai liberi di Tonolli e il canestro rapido di Young trascinano tutti al supplementare. Arriva nei cinque minuti aggiuntivi il momento di Lorbek, che prima toglie dalla gara i lunghi siciliani (fuori per falli Francis e Tourè in rapida successione) e poi realizza i liberi senza il minimo tentennamento. Nonostante ciò si arriva alle ultime battute sul 64 pari; Rush ha in mano il rimbalzo che vale l’ultimo possesso, ma scivola e regala una rimessa a Roma, che si scopre forse molto più matura del previsto e spietatamente capitalizza il possesso con una tripla di Chatman (finalmente positivo) a 2” dall fine. 64 - 67, cala il gelo sul PalaFantozzi. Roma invece può esultare dopo l’ennesima vittoria stagionale nei supplementari, e può così ripartire con la consapevolezza di poter andare a giocare ad armi pari al Palaverde, cercando di conquistare il settimo successo consecutivo.

Marco De Leo

[30-03-2007]

 
Lascia il tuo commento