Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

L'oriente raccontato da Tiziano Terzani

raccontando l'estremo oriente

Cento foto in bianco e nero per ripercorrere tre decenni vissuti raccontando l’estremo oriente: è l’eredità di Tiziano Terzani, giornalista e scrittore fiorentino scomparso nel 2004, in mostra col titolo “click! 30 anni d’Asia”. La mostra sarà aperta fino al 29 maggio prossimo a palazzo Incontro in via dei Prefetti 22 (ingresso 6 euro). Folco Terzani, curatore dell’evento, ci ha raccontato cosa muovesse suo padre Tiziano.

"Mio padre era mosso dalla voglia di scoprire -racconta Folco Terzani- lui è partito, giovane e con due figli al traino per vedere il mondo, per scoprire. Lui voleva conoscere sul campo le rivoluzioni e le società che cambiavano".

Un taccuino in tasca e una macchina fotografica a tracolla: era questo il semplice ma irrinunciabile armamentario di Tiziano Terzani, non solo un reporter in paesi (allora) lontani geograficamente e culturalmente, ma soprattutto un testimone appassionato, tanto dei grandi appuntamenti della storia quanto delle miserie e degli splendori della vita quotidiana: dal Vietnam della rivoluzione alla cina post maoista, dal giappone del boom tecnologico all’india delle enormi contraddizioni fino alle vette sovrannaturali dell’Himalaya. i suoi scatti consegnano alla storia un mondo che non esiste più.

La mostra, organizzata da Civita in collaborazione con fandango, è promossa dalla provincia di Roma-progetto Abc, e precede l’uscita del film “La fine è il mio inizio”, tratto da uno dei bestseller di Terzani, nelle sale dal 1°aprile per la regia di Jo Baier.

Il pensiero di Terzani si sintetizza in queste frasi: "Ci vuole coraggio nella vita e un senso di sè che non sia quello della carriera e dei soldi. Ma che sia il senso che sei parte di questa cosa meravigliosa che è tutto intorno a noi. E' fattibile, per tutti. Fare una vita. Una vera vita in cui ci sei tu. Una vita in cui ti riconosci".

 
 

[22-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE