Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Coste del Lazio, nuovi divieti di balneazione

inquinata l'acqua di Fregene, Fiumicino e Ladispoli

Tratti di costa vietati anche per 18 chilometri di seguito. E l'industria turistica che rischia il tracollo. Si salvano Ostia, Sabaudia, san Felice Circeo, Sperlonga, le Isole Pontine e parte di Torvajanica. Per il resto fare il bagno quest’estate sara’ difficile in altri tratti di costa laziale.

Non sufficientemente pulita e’ considerata l’acqua di Ladispoli, Fiumicino, Fregene e in prossimita’ dei fiumi e dei canali, con un peggioramento complessivo rispetto alle altre stagioni.

La giunta regionale ha varato la delibera sulla balneazione. Ma da qui all’estetae qualcosa potrebbe cambiare. Infatti la delibera si basa sui dati raccolti tra maggio e settembre del 2006; ad aprile l’Arpa Lazio ha previsto altri prelievi, che se indicatori di un miglioramento della qualita’ delle acque potrebbero portare ad un resringiomento dei divieti di balneazione. Non solo, per contrastare l’inquinamento la regione ha deciso di mettere in campo squadre ad hoc per individuare scarichi a mare illegali. Da potenziare anche i sistemi di depurazione. Negli ultimi 7 anni nel Lazio si sono gia’ spesi 400 milioni di euro.

 
 

[30-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE