Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Brevi di Cronaca
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma » Brevi di Cronaca
 
 

Cadavere mutilato su via Ardeatina

gli inquirenti lavorano su dna, ancora senza nome la vittima

Gli inquirenti che sono a lavoro per tentare di risolvere il giallo del cadavere mutilato di una donna trovato nella zona dell'Ardeatina, a Roma, proveranno a comparare i dna rilevati sul corpo con quelli a disposizione nelle diverse banche dati delle forze dell'ordine. Gli investigatori, inoltre, lavoreranno anche sul filo metallico usato per trascinare i cadavere per cercare di individuare tracce di tessuto «epiteliale». Dagli accertamenti sul filo di ferro, usato come una sorta di manico per trasportare la vittima, gli investigatori sperano di poter individuare anche tracce biologiche del responsabile dell'omicidio. Il lavoro punta comunque, in primo luogo, a dare un nome alla donna ritrovata la settimana scorsa sul ciglio della strada. Le tracce biologiche prelevate dagli esperti della scientifica saranno quindi comparate con quelle presenti nella banca dati delle forze dell'ordine, in quella delle persone scomparse e in quella contenente il dna dei familiari di persone di cui si sono perse le tracce. Inoltre comparazioni verranno effettuate anche su altri resti umani, non ancora identificati, che sono stati trovati a Roma negli ultimi anni. Per i magistrati di piazzale Clodio restano, infine, molti dubbi rispetto all'ipotesi del serial killer. «Fino a questo momento non sono emersi elementi sovrapponibili a casi passatì», spiegano gli inquirenti.
 
 

[15-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE