Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Candidatura per Roma 2020, c'č Mondello

sarą il terzo vice-presidente del comitato

La candidatura per Roma 2020 completa la sua squadra con Andrea Mondello e Carlo Sangalli.  L’ex numero uno della camera di commercio di Roma sarà il terzo vice-presidente del comitato esecutivo, mentre il presidente nazionale della Confcommercio entra a far parte del comitato d’onore. 

A dare l’annuncio stato ieri mario pescante, capo del comitato promotore, che ha parlato di “piena intesa con il sottosegretario alla presidenza del consiglio gianni letta”. La convergenza sul nome di Mondello è arrivata dopo venti giorni di trattative e tentennamenti da parte del centro sinistra, a cui era stato lasciato ilterzo nome da affiancare agli altri due vice-presidenti Alemanno e Petrucci. 

Le richieste di larghe condivisioni hanno faticato non poco ad imporsi, sia tra maggioranza ed opposizione, sia all’interno stesso del fronte di minoranza. In molti si erano smarcati da una posizione difficile nel clima politico di questi mesi. Tra i tanti, anche gli ex sindaci Veltroni e Rutelli. A fare il nome di Mondello sarebbe stato Lorenzo Tagliavanti, vicepresidente della Camera di commercio, anche se gli spifferi usciti dalle stanze inquiete del partito democratico parlano di un’indicazione figlia dell’asse Bersani-Zingaretti. “Scelta ottima, di una persona autonoma e autotrevole” è stato il commento proprio del presidente della Provincia. 

Sullo stesso piano anche Goffredo Bettini, padre del modello Roma, che ha parlato di “bella notizia che rasserena rispetto a una partenza non buona dell’avventura olimpica”.  Per 17 anni a capo della camera di Commercio, Mondello entra ora nella cabina di regia per roma 2020.  Una sfida da condurre a tappe forzate: nell’aprile del 2012 la capitale dovrà presentare a Losanna il progetto definitivo, mentre la decisione finale del cio è attesa per il settemre del 2013.  Le principali concorrenti dovrebbero essere Parigi e Tokio, città sulla quale potrebbe pesare in un senso o nell’altro il dramma del terremoto di queste ore.
 
 

[14-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE