Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

Eccellenza, perdono entrambe le romane

Nella XI giornata di campionato la Mantovani Lazio cede in casa contro Prato e la Rugby Roma non riesce a piegare L’Aquila

Rugby Roma – Riprende il campionato di Eccellenza ma si ferma la corsa della Rugby Roma verso un posto che vale i play off. Sul campo del Tommaso Fattori, i bianconeri escono sconfitti 10-6 contro L’Aquila penultima in classifica. Occasione sprecata, dunque, considerato pure che l’HBS Gran Ducato Parma perde contro Rovigo. L’Aquila trova la meta al 25° del primo tempo: fa tutto l’ala Paolucci che mette tra i pali anche la trasformazione. Non è una partita spettacolare, domina l’equilibrio, bisogna aspettare addirittura il 42° per vedere gli ospiti smuovere il tabellino con la punizione di Myring. E non è neanche una bella Rugby Roma, quella che è scesa a L’Aquila: squadra nervosa, commette falli e permette a Paolucci di portare i suoi sul 10-3. Il cronometro scorre ma il trend non cambia, i bianconeri si ritrovano in dieci complice il giallo al subentrato D’Apice. Rodriguez centra i pali dalla piazzola al 78° e la partita si chiude sul 10-6 per i padroni di casa. Così la Rugby Roma si deve accontentare solo del punto del bonus difensivo: poca cosa, il quarto posto adesso è a 6 punti. 

Mantovani Lazio – Sul piano del risultato non c’è da festeggiare neanche per la Mantovani Lazio che in casa perde contro i capolassifica di Prato. Ragionando invece sulla prestazione c’è da essere soddisfatti: il percorso di crescita della Lazio prosegue e prosegue bene. La meta per i padroni di casa arriva al 9° con la seconda linea Siddons: Law trasforma e poi piazza la punizione del 10-0. Prato si scuote e si fa sotto, andando in meta con Wakarua (che fallisce la trasformazione) e poi con l’ala Mafi (e stavolta Wakarua non sbaglia). Per la Lazio le cose si complicano quando Ventricelli si becca un cartellino giallo ma Prato non ne approfitta. Le punizioni di Wakarua e quelle di Law fanno lievitare il punteggio fino al definitivo 16-21. Prato raccoglie quattro punti e continua a fare la lepre, mentre la Mantovani fa un solo passettino in avanti: ma la zona calda rimane a distanza di sicurezza e c’è da essere soddisfatti. 

Le altre partite – Venezia perde ancora, Padova fa bottino pieno: al Campo comunale Favaro Veneto finisce 18-31. Inizio subito in salita per i padroni di casa, che dopo due minuti non possono che guardare la fuga di Spragg e la meta del vantaggio ospite. Altri quattro minuti e a schiacciare è Mercier. Venezia prova a reagire, raccoglie una punizione ma Padova spinge sull’acceleratore e trova la terza meta al 27° ancora con Spragg. Tre minuti dopo partita virtualmente chiusa, con la quarta meta ospite firmata da Costa Repetto. Venezia ci mette orgoglio, fa lievitare il tabellino ma anche stavolta l’appuntamento con la prima vittoria in campionato è rimandato.
Grande equilibrio allo stadio XXV Aprile, dove tra Banca Monte Parma Crociati e Marchiol Mogliano finisce 16-13. Partita equilibrata che si decide tutta nel secondo tempo, con le mete di Passera per i padroni di casa e Fadalti per gli ospiti. A una manciata di minuti dalla fine l’ovale schiacciato da Stanfill regala brividi ai supporters del Parma, che però riesce a chiudere in vantaggio il match.
Rovigo in casa è un carro armato: 22-9 contro il GranDucato Parma e rincorsa che prosegue alla testa della classifica. Il piede di German Bustos trascina i padroni di casa tra le mura del Battaglini; quello di Jones sembra tenere in scia il GranDucato Parma, ma negli ultimi dieci minuti Rovigo trova una doppietta che stende l’avversario: prima Van Niekerk e poi Bacchetti schiacciano in meta.

Eccellenza – XI giornata
Banca Monte Parma Crociati – Marchiol Mogliano 16-13
Casinò di Venezia – Petrarca Padova 18-31
Femi CZ Rovigo Delta – GranDucato Parma 22-9
L’Aquila Rugby 1936 – Futura Park Rugby Roma 10-6
Mantovani Lazio 1927 – Estra I Cavalieri Prato 16-21

Classifica 
Estra I Cavalieri Prato 41 ; Femi CZ Rovigo Delta 40 ; Petrarca Padova 36 ; Banca Monte Parma Crociati 33 ; HBS GranDucato Parma 30 ; Futura Park Rugby Roma 27 ; Marchiol Mogliano 19 ; Mantovani Lazio 1927 18 ; L’Aquila Rugby 1936 10 ; Casinò di Venezia 0*

(* quattro punti di penalizzazione per mancata attività giovanile) 

Antonio Scafati

[13-03-2011]

 
Lascia il tuo commento