Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Indagini omicidio in via Ardeatina

prima di essere uccisa la donna si č difesa

Ha cercato di difendersi la donna uccisa e poi mutilata e il cui corpo è stato ritrovato due giorni fa in un campo in zona Ardeatina. Sotto le sue unghie della donna potrebbero esserci tracce del dna dell'assassino. Intanto, dai primi esami autoptici, emergono elementi che chiariscono, almeno in parte, quanto accaduto.

La donna è stata colpita con tre coltellate, una alla schiena e due all'addome. E alcuni segni, graffi, ritrovati sulle braccia fanno ipotizzare un tentativo di difesa. Dagli accertamenti medici non è ancora certo che la vittima sia stata mutilata quando era ancora viva. Il corpo, o almeno quel che resta, apparterrebbe molto probabilmente ad una europea tra i 20 e i 40 anni; la sua morte risalirebbe a non più di dieci giorni fa.

Il cadavere, secondo quanto accertato in queste ore, non è stato trasportato dall'assassino con un cavo di ferro, come si era ipotizzato in un primo momento, ma con un laccio, una sorta di corda: questo elimina la possibilità di rilevare le impronte. Sul corpo sono stati effettuati anche gli esami tossicologici, i cui risultati sono attesi nei prossimi giorni, e che serviranno ad accertare o meno se la vittima fosse stata drogata.

 
 

[10-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE