Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Indagine sull'omicidio di via Ardeatina

ancora senza identità il corpo della donna mutilata

Ancora è avvolto dal mistero il ritrovamento del corpo mutilato di una donna, su via Ardeatina. L’omicidio sarebbe avvenuto tre o quattro giorni fa, il cadavere sarebbe rimasto per 48 ore a pochi metri dal ciglio della strada, prima che un camionista lo notasse.
 
Le condizioni del corpo: la mancanza della testa, delle gambe e degli organi interni, farebbero pensare ad una vendetta. Questi i pochi elementi che trapelano sul lavoro degli investigatori della Squadra mobile, che stanno tentando di fare luce dopo il macabro ritrovamento avvenuto ieri pomeriggio a via di Porta Medaglia, una strada che incrocia via ardeatina nei pressi della località Falcognana.

E’ ancora sconosciuta l’identità della vittima. Le indagini sono rese difficili dalla mancanza di testimoni. Gli inquirenti stanno battendo a tappeto la zona del ritrovamento: si tratta di una area frequentata da prostitute e transessuali, già teatro di una violenta guerra tra organizzazioni criminali che controllano la prostituzione.

Nel 2002 proprio su via di Posta Medaglia qui fu trovato il cadavere carbonizzato di una prostituta nigeriana, punita dai suoi sfruttatori perché voleva uscire dal giro.       
 
 

[09-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE