Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

La mappa delle occupazioni a Roma

sono più di trenta in quasi tutti i municipi

Sono migliaia le famiglie che a Roma hanno deciso di vivere nell’illegalità perché non riescono a pagare un affitto né ad acquistare un immobile.

Molti immigrati, ma anche tante famiglie italiane con bambini, vivono in strutture abitative occupate. E’ lunga la lista della Commissione sicurezza di Roma Capitale; si va dal I municipio, in via Vittorio Amedeo II dove uno stabile del Comune è occupato da Action. Poi ancora in II municipio, in corso Italia, altra occupazione di un palazzo Inpdap. Tra la lunga lista fornita dal campidoglio ci sono anche gli stabili recentemente sgomberati come quello di via dei Villini, oppure l’Horus di piazza Sempione. Nella zona dell’Ostiense, in via del porto fluviale, all’angolo con via delle Concie un’ex caserma dell'Aeronautica è occupata da almeno 8 anni.

Ci vivono circa 100 persone e si sono organizzati chiudendo il portone a chiave e allestendo una specie di parcheggio interno nel cortile. Altra occupazione anche in via dei Radiotelegrafisti N°44 in un palazzo di proprietà della Cotral dove risiedono circa 300 persone, tra cui molti minori.

Sono soprattutto immigrati, provenienti dalla sgombero del Residence Bravetta. Ma l’elenco fornito dal campidoglio comprende anche ex scuole, soprattutto in XIX, stabili di proprietà dell’Ater ed enti pubblici. Le occupazioni sono spesso organizzate da movimenti di lotta per la casa o centri sociali che spesso utilizzano vecchi edifici abbandonati come palestre, centri sportivi, sedi politiche o centri anziani.




LA MAPPA COMPLETA DELLE OCCUPAZIONI - DOCUMENTO DELLA COMMISSIONE SICUREZZA ROMA CAPITALE -
- INDAGINE EFFETTUATA DALLA COMMISSIONE SICUREZZA DI ROMA CAPITALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2010-.
LE INFORMAZIONI PROVENGONO DALLE SEGNALAZIONI DEI CITTADINI E  DELLA POLIZIA MUNICIPALE

I Municipio: Via Vittorio Amedeo II, stabile di proprietà del Comune di Roma occupato da Action.
Via Carlo Felice, stabile della Banca d’Italia occupato da Action.

II Municipio: Corso d’ Italia n. 108, stabile  dell’Inpdap  occupato dal coordinamento lotta per la casa e dal Comitato obiettivo casa.

III Municipio: Ex ospedale Regina Elena, Via del Castro Laurenziano n. 6 occupato da Action. Struttura della Regione Lazio SGOMBERATA
Ex ambasciata Somala – Via dei Villini SGOMBERATA
Immobile appartenente a privati in Via Decreti, occupato da Esc, sigla di Action
Palazzo dell’ex sede dell’ispettorato del lavoro. Via de Lollis 9, occupato da Action
Centro ippiogenico di proprietà della Regione Lazio, piazzale della stazione Tiburtina occupato da appartenenti al centro sociale Intifada.
Via dei Volsci 32, stabile occupato che il Comune di Roma voleva acquistare all’asta.

IV Municipio: Horus di piazza Sempione, di proprietà privata, della società Gemini, occupato da centri sociali SGOMBERATO
Via Volontè palazzo di proprietà di una cooperativa (saturno 2000) che ha costruito con fondi della Regione Lazio degli alloggi per gli anziani ora occupati da famiglie.
Via Isole Curzolane, stabile di proprietà dell’Ater occupato da centri sociali che hanno fatto una palestra denominata “Valerio Verbano”
Via delle Alpi Apuane, stabile di proprietà privata occupato da persone in emergenza abitativa con sigla BPM (blocco precario metropolitano)

V Municipio:
ex scuola Salvatori a Casal Bertone occupata da famiglie da diversi anni. Proprio in quella zona si registra una carenza di scuole.
Centro sportivo in via degli Alberini occupato dai centri sociali.
Ci sono delle situazioni che vanno avanti ormai da decenni, instauratesi intorno agli anni '80-'90 soprattutto nelle zone di Casal Bruciato e San Basilio in cui sono presenti interi edifici occupati da associazioni, palestre, sedi politiche o centri per anziani che nel corso degli anni sono state in parte regolarizzati.

VI Municipio
: Via Georges Sorel n. 6 , ex scuola superiore Giorgi (Tecnico industriale) di proprietà della Provincia di Roma, il cui seminterrato o garage è occupato da “Collatina Underground”.
Negozi in alcuni edifici di proprietà del Comune di Roma (ERP: edilizia residenziale pubblica) in Via Giovanni Battista Valente, occupati da famiglie che hanno chiesto il cambio di destinazione d’uso (sono situazioni consolidate) es. non stanno tutti con le bombole. Pagano le bollette della Romeo Gestioni, la ditta che per conto del comune di roma gestisce il patrimonio immobiliare.
Via Argentina Altobelli, proprietà del Comune di Roma, occupato da centri sociali di sinistra.
Via Forte Braccio, proprietà  del municipio occupata
Occupata ex sede Asl proprietà dei Cavalieri di Malta

VII Municipio: Ex Questura  di Quarticciolo – Piazza del Quarticciolo, proprietà dell’Ater, occupata da senza tetto.
Via Ugento, proprietà dell’I.A.C.P. occupata da senza tetto.
Occupazione ex scuola A. Vespucci via delle Acacie 56 da un  numero di persone non definito

VIII Municipio: stabile del Comune di Roma in via delle Averle – Torre Maura -  occupato da un centro sociale. Dovrebbe essere destinato ad anziani.
Via cambellotti 167, 3 torri, case popolari occupate

IX Municipio: Viale Castrense ( ex scuola media) proprietario Conte Vaselli occupata da Action.

X Municipio: Via F. Serafini, ex scuola, di proprietà del Comune di Roma occupata da senza tetto al 1 piano. Al piano terra è presente un asilo nido.
Via Sante Vandi, spogliatoi del centro sportivo all’interno del parco della Romanina occupati da extracomunitari. La proprietà è del municipio .Uscito bando gara per affidamento, ma chi ha vinto non ci può mettere mano.
Via Anagnina angolo via stazione di Ciampino, stabile della Cotral, occupato da circa 20 extracomunitari
Via Lucio Sestio n. 10, locali dell’Atac occupati, trattasi di un ex magazzino autoricambi occupato da senza casa il giorno 8 marzo 2008. Atac l’ha messo in vendita, ma è stato occupato da un movimento per le donne affine ad Action.
Via Quinto Publicio angolo Via Raimondo Scintu. All’interno del parco  è presente il “Casale delle carrozze” di proprietà del Comune di Roma, occupato da 30/40 extracomunitari. Non è presente il sistema fognario.
Via Renato Salvatori, all’interno del piano di zona Anagnina 2, c’è un rudere che insiste sul territorio di proprietà del Comune di Roma occupato da nomadi, vicino ad un asilo inaugurato poco tempo fa.
Via del Calicetto, spogliatoio di un campo di calcio occupato da Rom.

XI Municipio: Via Passino- Garbatella, ex idrovora occupato dal Centro sociale “La Strada”, di proprietà della Regione. Alcuni occupanti della “Strada” si sono divisi e hanno creato la “Factory”, una occupazione abbastanza tollerata perché sono molto organizzati e propongono anche attività culturali .
Ex Palazzo Acea ( proprietà o Comune o Acea) in Via del Porto Fluviale riva Ostiense, occupato da centro sociale Pirateria di Porto.
Ex Mercati generali in via Ostiense occupato dal centro sociale “Pirateria dell’Orto” di proprietà del Comune di Roma.
Ex Cinodromo, struttura Comunale occupato dal centro sociale Acrobax
Vicolo Salvi,  casale di proprietà dell’Acea occupato da  40 nomadi.
Ex Caserma aeronautica in via del Porto Fluviale angolo con via delle Concie, occupata da 40 nuclei familiari, quasi tutti extracomunitari. All’interno della caserma vivono in condizioni igienico-sanitarie molto precarie.
Palazzina ferrovie dello Stato di fronte all’Air terminal Ostiense, tra Via Pigafetta e Via Prospero Alpino, occupata da extracomunitari.
Via Erminio Spalla, di proprietà di un privato, occupato da Action
Locali Ater tra Tor Marancia e Garbatella, occupati da extracomunitari.

XII Municipio: Via dei Radiotelegrafisti n.44, un palazzo di proprietà della Cotral Patrimoni Spa, occupato da extracomunitari provenienti dal Residence Bravetta. Ci sono circa 200-300 persone tra i quali molti minori. Fino al 13 agosto 2009 le richieste di residenza o cambio di domicilio erano 32. È pero tutto in sospeso perché i vigili non riescono ad entrare.
Centro Civico Spinaceto, di proprietà del Comune di Roma, sottoscala occupato da extraparlamentari di sinistra.

XIII Municipio: Ex Colonia Vittorio Emanuele, Lungotevere Toscanelli proprietà del Comune di Roma, occupata da extracomunitari.

XV Municipio: Ex scuola 8 marzo, Via dell’Impruneta, proprietà del Comune di Roma, occupata da Comitato sociale 8 marzo
Via del Trullo n. 330, immobile di proprietà privata, occupato dal centro sociale Il faro.
Ex casa del fascio Via Portuense, di proprietà del demanio, occupata da privati in stato di disagio economico.

XVI Municipio: Nessuna occupazione abusiva

XVIII Municipio: Nessuna occupazione abusiva

XIX Municipio:  Via Cardinal Caprinica 37,  ex scuola occupata  da senza tetto, tra cui alcuni clandestini  e 2 personaggi che si trovano gli arresti domiciliari . Struttura di proprietà del Comune di Roma.
All’interno del comprensorio S.Maria della pietà, i padiglioni 25, 31 di proprietà della Asl dove dovrebbero trovare sede alcuni uffici del municipio,  sono occupati rispettivamente da 5 nuclei familiari di nazionalità diverse e dall’associazione Ex Lavanderia il cui presidente è il figlio dell’ex Presidente del Municipio Allocca .
Via Borromeo 67 e Via Ascalesi, ex complesso scolastico di proprietà del Comune di Roma dinanzi alla sede dei vigili urbani, occupato da diversi nuclei familiari di varie nazionalità.
Via Bernardo da Bibiena , magazzini CCIE  abitato da un nucleo familiare italiano.
Via C. Lumbroso, ex campo sportivo  Monte Mario di proprietà della Provincia occupato da tre donne e 2 uomini di nazionalità rumena.
Via Trionfale angolo Via Fani, Fontanile Pio IX, di proprietà dei Beni culturali, occupata da 2 uomini rumeni.
Via Quintigliano, casa abbandonata, Piazza Socrate, di proprietà del demanio, occupata da 1 uomo di nazionalità rumena.
Via Domenico Ciampoli, scuola dimessa, appartenente al Comune di Roma e Via della stazione di Monte Mario 35, ex dazio villetta del Comune di Roma occupate rispettivamente da diversi nuclei familiari di nazionalità varia e da un nucleo familiare italiano.
Via Valle Aurelia, ex casa del popolo di proprietà del Comune di Roma, occupata da diversi nuclei familiari del sud america.

XX Municipio: nessuna occupazione

 
 

[08-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE