Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

La carica delle comunali, 22 gli aspiranti a sindaco

Si vota il 26 e 27 maggio. La corsa sarà probabilmente a quattro: Alemanno, Marino, De Vito e Marchini

Giochi fatti per le prossime Comunali, o quasi. Si vota il 26 e 27 maggio e si sono chiuse sabato le operazioni di consegna delle liste elettorali. Manca quindi un mese al voto che porterà all'elezione di un nuovo sindaco, alla composizione di una nuova Assemblea capitolina e all'elezione dei Presidenti e consiglieri dei Municipi romani. Sono 22 gli aspiranti a sindaco di Roma. Al momento sono 45 le liste in gara ma si tratta di un numero provvissorio visto che molte di queste potrebbero essere escluse per irregolarità o mancanza di parte della documentazione.

Per la poltrona di primo cittadino la vera sfida sarà a quattro, o al massimo a cinque, e sarà presumibilmente una lotta tra il sindaco uscente Gianni Alemanno, il chirurgo democratico Ignazio Marino, l'imprenditore Alfio Marchini ed il candidato del Movimento 5 Stelle Marcello De Vito.

Alemanno - Il sindaco ha presentato la sua lista civica con capolista l'assessore capitolino alla Famiglia Gianluigi De Palo. Tra i candidati c'è Giorgia Frasacco, la figlia di un imprenditore romano che si è suicidato per la crisi economica. Capolista della lista Pdl è invece Marco Pomarici, presidente assemblea capitolina, poi il vicesindaco Sveva Belviso. Tra i volti "nuovi" Fabio Sabbatani Schiuma, passato al Pdl, il figlio di Mario Baccini, Alan e Veronica Cappellaro, ex consigliere regionale nella giunta Polverini. Appoggiano Alemanno anche l'Udc, La Destra, Fratelli D'Italia.

Marino - Marino, candidato sindaco centrosinistra, candida nella sua lista 22 donne e 26 uomini. Tra questi Rita Paris, direttore archeologo della Soprintendenza archeologica di Roma dal 1980 e direttore del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, Stefano Dominella, presidente della Maison Gattinoni Couture; Viviana Broglio, imprenditrice agricola fondatrice del comitato Salviamo Villa Adriana, Emilia La Nave, fisica e ricercatrice, Daniela de Robert, giornalista del Tg2 e membro dell'esecutivo Usigrai; Giovanni Battista (Titta) Grassi, direttore del dipartimento di chirurgia generale ed oncologica del San Filippo Neri. Ad appoggiare Marino il Pd, Sel, i Verdi, Centro democratico di Bruno Tabacci ed il partito socialista.

Marchini - L'imprenditore Alfio Marchini è sostenuto da due Liste: "Alfio Marchini sindaco" e "Cambiamo per Roma". Le donne sono capolista dell'elenco. La prima è Francesca Longo, 42 anni, fondatrice di una libreria multietnica all'Esquilino. Tra gli uomini ci sono i consiglieri comunali uscenti Alessandro Onorato (ex Udc) che ha deciso per l'appoggio a Marchini e Valerio Cianciulli (ex Pdl).

De Vito, M5S - La vera incognita di queste comunali è rappresentata dal Movimento 5 Stelle. Marcello De Vito, il candidato sindaco dei grillini, punta a ripetere il risultato delle elezioni politiche. Il capogruppo della lista del M5S è Daniele Frongia.

Medici- A correre per il Campidoglio anche Sandro Medici, ex presidente del X Municipio che ha presentato la lista Repubblica Romana. Il più giovane aspirante consigliere della lista di Medici ha 21 anni: si tratta di Fabrizio Aramini, il più anziano è invece Valentino Parlato, giornalista e fondatore de "Il manifesto", nato a Tripoli il 7 febbraio 1931.

[28-04-2013]

 
Lascia il tuo commento