Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Radicali si alleano con Storace

mossa inaspettata dei Radicali. Zingaretti: "Accordo di convenienza"

Nicola Zingaretti ci tiene a precisare che l’alleanza tra Storace ed i Radicali non ha niente di tecnico. Anzi, secondo il candidato del Pd alla Regione Lazio, l’accordo con i Radicali non sarebbe andato in porto per la loro volontà di non accettare le condizioni poste dallo stesso Zingaretti. Una questione prettamente politica quindi che, secondo l’ex presidente della Provincia, deriva dal rifiuto dei Radicali di proporre –come chiesto da Zingaretti- solo candidati nuovi in Regione.

 "A me sembra un accordo di convenienza un po' triste perché in realtà le scelte politiche dovrebbero essere sostenute da valori e coerenze, non dalla convenienza individuale o di un gruppo -dice Nicola Zingaretti- E' quindi una scelta alla fine di potere che da vita ancora di più a un'armata Brancaleone che, a prescindere dall'orientamento politico, è tutto l'opposto di quello che in questo momento serve a Lazio per riprendersi".

Il punto che ha impedito l’alleanza, quindi, è stata la condizione posta dal Pd di non candidare i consiglieri radicali uscenti: Rocco Berardo e Giuseppe Rossodivita. Una richiesta definita dai radicali come “immotivata, arrogante e vergognosa”. Ma per l’ex Presidente della Provincia i giochi sulle alleanze non sono ancora chiusi. “Mi dispiacerebbe se Pannella andasse con Storace –ha detto- Gli rinnovo l’appello ora perché i giochi da parte mia non sono ancora chiusi”.

Storace - "In realtà la sorpresa è stata l'apertura nei miei confronti. -ha detto il candidato alla Presidenza della Regione riferendosi all'alleanza con i Radicali- Credo che sia un dibattito che al suo interno ha qualcosa di appassionante. Comunque vada, ringrazio i Radicali per averci pensato. Poi se ci saranno insieme a me mi farà piacere, però non serbo mai rancore. Intanto c'è una battaglia politica importante, un confronto che sarà
anche aspro ma spero civile. Si potrà discutere di contenuti, di comportanti. Ciascuno dirà la sua e alla fine deciderà più il popolo che i partiti ed il voto dei cittadini della nostra regione".

Intanto continua la presentazione dei candidati del listino di Nicola Zingaretti. Oggi è stata la volta della presentazione degli ultimi 3 candidati romani. Cristiana Avenali ha 41 anni, sensibile alle tematiche ambientali, di Legambiente Lazio. Marta Bonafoni, giornalista, 36 anni. Attenta ai problemi legati al sociale e schierata in difesa dei diritti delle donne, delle parità di genere. Gian Paolo Manzella, 48 anni, ha invece una lunga esperienza come dirigente europeo, viene dalla stessa Provincia di Roma e si è occupato di sviluppo locale ed industrie creative.

[18-01-2013]

 
Lascia il tuo commento