Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

Genesi di Sebastiao Salgado

mostra fotografica prorogata fino al 22 settembre



 di Nunzia Castravelli

Ancora una settimana di tempo per ammirare le foto dell’artista brasiliano Sebastiao Salgado, esposte all’Ara Pacis da maggio scorso. Grazie al  grande successo di pubblico la mostra, curata da Lélia Wanick Salgado, è stata prorogata fino al 22 settembre, dopo aver avuto  fino ad oggi più di 55.000 visitatori.  

Suddivisa in cinque sezioni: Il Pianeta Sud, I Santuari della Natura, l’Africa, Il grande Nord, l’Amazzonia e il Pantanàl Genesi con oltre 200 fotografie rappresenta un viaggio unico ed emozionante che inizia nelle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea fino ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America e dell’Africa per proseguire sulle  montagne dell’America, del Cile e della Siberia.  

Come lo stesso fotografo documentarista ha scritto,  questo progetto è un percorso potenziale verso la riscoperta del ruolo dell’uomo in natura. Il suo desiderio è tornare alle origini del pianeta: all’aria, all’acqua e al fuoco da cui è scaturita la vita; alle specie animali che hanno resistito all’addomesticamento; alle remote tribù dagli stili di vita cosiddetti primitivi e ancora incontaminati. Per l'artista brasiliano nonostante tutti i danni già causati all’ambiente, in quelle zone si può ancora trovare un mondo di purezza, perfino d’innocenza. Il suo lavoro vuole essere una testimonianza di com’era la natura senza uomini e donne, e come l’umanità e la natura per lungo tempo siano coesistite in quello che oggi definiamo equilibrio ambientale.
 
 

[13-09-2013]

 
Lascia il tuo commento