Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

Extra Large

Le grandi dimensioni dell'arte contemporanea al Macro di Testaccio

Nunzia Castravelli

C’è  tempo fino al 5 maggio per vedere al Macro di Testaccio la mostra “Extra Large”, iniziata nel mese di marzo e dedicata ad opere ed istallazioni contemporanee di grandi dimensioni.

Negli ampi padiglioni dell'ex mattatoio, che ben si prestano ad ospitare opere così grandi, sono esposti i lavori di Giorgio Andreotta Calò, Micol Assael, Pedro Cabrita Reis, Isabelle Cornaro,Nemanja Cvijanovic, Anna Franceschini, Kendell Geers, Heike Kabish, Avish Khebrehzadeh, Marko Lulic, Vittorio Messina, Jun Nguyen-Hatsushiba, Alfredo Pirri, Pietro Ruffo, e Pietro Roccasalva di cui ricordiamo Jockey full  of Bourbon II.  Un’installazione che consiste in un neon bianco che si espande nello spazio prendendo la forma di un arabesco curvilineo. Si fa notare anche la cella frigorifera di Micol Assel, un impianto di refrigerazione e sedia con resistenza elettrica dove è possibile entrare e fare “un’esperienza pre-morte” come suggerito dagli addetti ai lavori.  Ed ancora, il Progetto Anonimo dell’artista croato Nemanja Cvijanovic:  le immagini di tre dittatori, recentemente scomparsi, si interfacciano con altrettante sculture, che riproducono a dimensioni naturali le sembianze dell’ex papa Ratzinger,  il presidente cinese ed il sovrano arabo Abdullah, in  un angolo un serpente nero simboleggia il male.

E' consigliabile essere  già  informati sulle opere e gli artisti, in quanto non vi sono didascalie descrittive che possano guidare i visitatori nel percorso espositivo. Non esiste neanche un catalogo.

Vista la mostra, vale la pena salire sul Big Bambù, maxi opera montata nel cortile del museo dai fratelli Mike e Doug Starn per celebrare i cinquant’anni anni di Enel.  Si tratta di un’istallazione di 33 m, realizzata in tre mesi, con canne di bambù allacciate tra loro da corde, per questo gli artisti si sono avvalsi dell’aiuto di esperti climbers. Dopo aver firmato una  liberatoria, è permesso salire, quasi scalando l'opera di bambù  fino a venti metri di altezza e godere di un indedito panorama capitolino.
 
MACRO Testaccio

piazza O. Giustiniani 4, Roma

Orario: da martedì a

domenica, ore 16.00-22.00

www.museomacro.org

 

 
 

[20-04-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE