Giornale di informazione di Roma - Sabato 24 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Fisco & finanza
 
» Prima Pagina » Fisco & finanza
 
 

L'assicurazione infortuni per le casalinghe 2013

iI 31 gennaio scade il pagamento del contributo

Entro il 31 gennaio, le donne che si occupano a tempo pieno dei lavori familiari e che hanno una età compresa  tra i 18 e i 65 anni sono obbligate a pagare l’assicurazione per gli infortuni domestici. Vediamo nel dettaglio come funziona.

Chi si deve assicurare
Sono obbligate ad assicurarsi coloro che svolgono in via non occasionale, gratuitamente e senza vincolo di subordinazione, lavoro finalizzato alle cure della propria famiglia e dell’ambiente in cui si dimora.

Come ci si assicura

Chi si assicura per la prima volta, deve ritirare il bollettino di pagamento (intestato ad INAIL Assicurazione Infortuni Domestici, P.le Pastore, 6 - 00144 Roma) presso gli Uffici Postali, le Sedi INAIL, le Associazioni di categoria. Compilare il bollettino facendo attenzione ad inserire esattamente i dati e soprattutto il codice fiscale. L'importo annuale da versare è di € 12,91 e tale importo non è frazionabile su base mensile ma è deducibile ai fini fiscali.
Coloro che hanno già versato per gli anni passati, riceveranno a giorni, una lettera dell’INAIL con il bollettino precompilato contenente anche i dati dell’assicurato e l’importo da versare entro il 31 gennaio. Chi non dovesse ricevere la suddetta documentazione a domicilio, dovrà utilizzare lo specifico bollettino di c/c n.30621049  di € 12,91 intestato ad INAIL Assicurazione Infortuni Domestici, P.le Pastore, 6 - 00144 Roma, reperibile presso gli Uffici postali, le Sedi INAIL, le Associazioni di categoria. Il bollettino dovrà essere compilato facendo attenzione ad inserire esattamente i dati e soprattutto il codice fiscale.

Richiesta online del bollettino di pagamento

È possibile richiedere il bollettino online. Tale funzione potrà essere utilizzata sia da coloro che non hanno ricevuto il bollettino di pagamento al proprio domicilio o lo hanno smarrito e sia da coloro che devono effettuare la prima iscrizione. Per poter procedere con la richiesta è necessaria la registrazione al portale INAIL nel profilo “Cittadino”.

Pagamento del premio tramite bonifico bancario

Il pagamento del premio può essere effettuato anche tramite bonifico bancario indicando il codice IBAN n. IT90D0760103200000030625008, presente anche sul bollettino precompilato. Nella causale del bonifico è necessario indicare il codice fiscale della casalinga/o, l'anno di competenza del premio, il codice utente, il nome e il cognome della casalinga.

Soggetti che non devono pagare il premio
Il premio è a carico dello Stato se la casalinga, lo scorso anno, ha un reddito che non supera i 4.648,11 Euro e se appartiene ad un nucleo familiare il cui reddito complessivo non supera i 9.296,22 Euro. In tal caso devono compilare il modulo di autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti per l'esonero. Il modello di autocertificazione è anche reperibile presso le Associazioni delle casalinghe, i Patronati, le Sedi INAIL e, una volta compilato, può essere consegnato agli stessi. Per gli anni successivi alla prima iscrizione, se rientrano nei limiti di reddito, restano automaticamente assicurati senza effettuare nessuna comunicazione. Se invece superano i limiti di reddito devono pagare il premio di 12,91 euro entro il 31 gennaio.
       
a cura di Massimiliano Casto - Tributarista e Consulente del Lavoro
 
 

[20-01-2013]

 
Lascia il tuo commento