Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Fisco & finanza
 
» Prima Pagina » Fisco & finanza
 
 

Aumenta la tredicesima dei pensionati Inps

Previsto un aumento di 155 euro

Quest’anno la tredicesima mensilità della pensione che sarà corrisposta nel prossimo mese di dicembre, sarà più alta per circa un milione di pensionati con redditi bassi.L’aumento previsto è di circa155 euro. A comunicare questo aumento è stata l’Inps con un proprio messaggio e con il quale ha precisato come, in favore di specifici pensionati, la tredicesima mensilità della  pensione 2012 avrà l’aumento di 155 euro. Vediamo in cosa consiste.

Chi ne ha diritto
Sono i titolari di una rendita, corrisposta da qualsiasi ente di previdenza, il cui importo complessivo annuo non superi il trattamento minimo.Un bonus questo nato con la Finanziaria del 2001 e che si accosta alla sussistenza di precise condizioni, come:
- non godimento da parte del pensionato di redditi assoggettabili all’Irpef d’importo superiore a una volta e mezza il minimo, stabilito, per l’anno corrente, il 2012 nella misura di 9379,50 euro annui;
- nel caso di reddito congiunto con il coniuge, questi non deve superare l’importo di 18.759,00 euro per l’anno 2012 e comunque si deve sempre rispettare il limite personale di reddito pari a  9.379,50 euro annui.

Se si supera il reddito minimo
Nel caso in cui si superi il reddito minimo, ma se comunque l’ammontare complessivo del reddito resta entro i limiti stabiliti, l’aumento della tredicesima verrà ridotta proporzionalmente .
E’ utile evidenziare che, se l'importo complessivo della pensione per l’anno 2012, insieme alle maggiorazioni sociali e all’aumento a 617 euro, risulta maggiore di 6.407,94 euro, non ci sarà alcuno aumento della tredicesima. Se invece l’importo complessivo della pensione per l’anno 2012 è minore o uguale a euro 6.253, il pensionato riceverà l’aumento della tredicesima mensilità, sempre che risultino soddisfatte le condizioni reddituali sue e del coniuge.
 
A cura di  Massimiliano CastoTributarista Consulente del LavoroNoto (SR)

 

 
 

[18-11-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE