Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio suicidio a Vitinia, non si rassegnava alla fine della storia

I due corpi segnalati da un passante in un parcheggio di via Macario

Un omicidio passionale, nato al culmine dell'ennesima lita. Un uomo di 49 anni ed una donna di 37 anni sono stati trovato morti in un parcheggio d'auto in via Erminio Macario. I due corpi riversi a terra uno affianco all'altro, accanto alla Mercedes Classe A con lo sportello del passeggero ancora aperto. A pochi metri dall'auto è stata ritrovata l'arma del delitto: una pistola. I carabinieri della stazione di Vitinia e della compagnia di Ostia non hanno dubbi sull'accaduto: i due si conoscevano bene e avevano avuto una relazione sentimentale che poi si era interrotta. Questa mattina intorno alle 9:30 hanno avuto un incontro per chiarirsi, probabilmente il 49enne voleva reinstaurare un rapporto con la donna. I due hanno avuto una violenta discussione in auto, nel parcheggio di via Macario. Sono scesi dalla vettura e l'uomo ha tirato fuori la pistola sparando due volte la donna che, colpita al petto, è morta sul colpo. Poi si è puntata l'arma alla tempia ed ha premuto il grilletto. A dare l'allarme questa mattina è stato un cittadino che passando con la sua auto ha notato i corpi dei due riversi a terra. La scientifica ha svolto gli accertamenti ed i rilievi di rito per tutto l'arco della mattinata. Gli esami sulla pistola hanno rivelato che l'arma risulta rubata. I militari stanno ricostruendo la storia sentimentale delle due vittime, entrambi italiani, interrogando amici e parenti.
Il quartiere di Vitinia è sotto shock, molti curiosi e passanti questa mattina si sono fermati per alcuni secondi ad osservare la scena. Tanto stupore ed incredulità tra i cittadini della zone che mai potevano immaginare tanta violenza in pieno giorni e a pochi passa da casa.

[11-06-2015]

 
Lascia il tuo commento