Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Licenziati 4 autisti Atac per troppe assenze

Marino: "Premiamo i migliori e se ce ne sono puniamo i peggiori"

Il giorno dopo il licenziamento per “scarso rendimento” di quattro autisti Atac che in 1 anno e tre mesi hanno totalizzato in totale oltre 900 giorni di assenze, tra cui più 600 per malattia, il sindaco risponde ai sindacati e spiega che i provvedimenti dell’Atac non hanno niente a che vedere con il caos viabilità scoppiato nel giorno dello sciopero di venerdì 17 aprile.

"L'amministrazione di Atac ha stabilito con l'avvento della mia Giunta di cambiare metodo, di premiare i migliori e, se ce ne sono, di punire i peggiori". -spiega Marino-. "Avete visto il numero di giorni di assenza delle persone che l'azienda nella sua libertà decisionale ha deciso di licenziare- ha spiegato il sindaco - sono numeri davvero preoccupanti e io invece so invece io so per certo che moltissimi autisti e autiste vogliono lavorare affinché la qualità dei servizi della città migliori".

I quattro licenziamenti sono figli di una politica del merito che – a detta di Marino- punta a premiare i migliori.
Per l’azienda di trasporto pubblico l’assenteismo va combattuto seriamente ma i sindacati insorgono. Secondo il segretario Ugl di Roma e Lazio Valentina Iori i quattro autisti primatisti di assenze ora licenziati sono solo capri espiatori.

[30-04-2015]

 
Lascia il tuo commento