Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza, 65 arresti durante il ponte di Pasqua

Carabinieri impegnati in controlli nel territorio romano. In manette 39 borseggiatori

Sessantacinque persone arrestate: questo il bilancio del piano di controllo straordinario di tutto il territorio di Roma e Provincia, attuato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma e mirato a garantire una Pasqua sicura tanto ai cittadini che hanno lasciato le loro case per recarsi in vacanza, quanto a quelli che sono rimasti in città, e ai tantissimi turisti in visita. Il piano straordinario è stato attuato con l’impiego di circa 1.000 militari dei Gruppi di Roma, Frascati e Ostia e del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo di Roma che hanno pattugliato il territorio, con particolare attenzione per il centro storico della Capitale e i luoghi di culto, le stazioni della metropolitana, i mezzi pubblici, il litorale romano, le località collinari e montane, i siti maggiormente frequentati dai turisti. I militari dell’Arma hanno arrestato ben 39 borseggiatori, tutti di origine straniera. Due le persone arrestate per rapina; 3 quelle sorprese ad installare dispositivi per la clonazione di carte presso uno sportello bancomat; 1 persona per ricettazione. Non sono mancati i consueti controlli antidroga nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani, nei quartieri della “movida” che hanno portato all’arresto di 13 persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, oltre al sequestro di centinaia di dosi di hashish, marijuana, cocaina ed eroina e alla segnalazione al Prefetto di 4 acquirenti. Altre 7 persone sono state arrestate per evasione, perché al momento del controllo sono risultate destinatarie di provvedimenti cautelari e quindi condotte in carcere o ai domiciliari. Presso le principali arterie e vie consolari, nonché quelle della zona dei Castelli Romani e del litorale, con particolare attenzione alla Via Aurelia, i Carabinieri hanno attuato posti di controllo della circolazione stradale che mediante i dispositivi per l’accertamento della velocità e dello stato di ebbrezza hanno portato al ritiro di 23 patenti.

[07-04-2015]

 
Lascia il tuo commento