Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Vigili assenteisti a Capodanno, la confessione di 11 medici

gli 11 dottori saranno indagati per falso

Sotto interrogatorio hanno confessato di aver compilato certificati di malattia senza aver visitato i pazienti.
Sale a 11 il numero di medici che avrebbero favorito i vigili urbani assenteisti nella notte di Capodanno. Gli 11 dottori saranno a breve indagati con l’accusa di falso. La confessione dei sanitari è arrivata durante le ultime audizioni dei Carabinieri a piazzale Clodio che stanno indagando sulle assenze di massa dei Vigili nella notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio.

I pm Maiorano e Fava stanno ascoltando gli autori di 638 certificati medici “ambigui”. Secondo chi indaga, i vigili urbani, favoriti dai medici compiacenti, avrebbero sfruttato la documentazione medica irregolare per disertare il lavoro nella notte di Capodanno. Sono previste conseguenze giudiziarie anche per i vigili coinvolti, presto per loro sarà formalizzata l’accusa di truffa. Ma non è tutto: su oltre 600 certificati gli inquirenti stanno facendo tutti gli accertamenti necessari per capire se i sanitari erano a Roma o no, chi non ha ammesso di aver compilato i certificati senza aver visitato i pazienti potrebbe essere incastrato dai tabulati telefonici. Alcuni medici rischiano quindi anche l’imputazione per aver fornito testimonianze false.

[02-04-2015]

 
Lascia il tuo commento