Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Esquilino, muore per il freddo un senza tetto 40enne

la prima vittima per il freddo di queesti giorni

E’ morto per il freddo, in un giaciglio di fortuna in via Macchiavelli, all’Esquilino. E’ la prima vittima dell’ondata di gelo di questi giorni. Secondo i Carabinieri il senza tetto era di nazionalità polacca, dell’apparente età di 40 anni. L’uomo era probabilmente deceduto da almeno un giorno.

A dare l’allarme è stato un passante che questa mattina ha notato il corpo sul ciglio della strada, il 40enne non aveva con sé alcun documento ma i militari hanno trovato il suo nome annotato su un’agenda personale. Non era mai stato censito dai servizi sociali e probabilmente era arrivato a Roma da poco. Affianco al corpo è stato ritrovato uno zaino pieno di bottiglie di alcolici utilizzate dal clochard per cercare di combattere il gelo di questi giorni. Queste sono infatti le ore più critiche per l’emergenza freddo; a causa dell’improvviso calo delle temperature nell’ultima settimana chi trova rifugio in strada rischia seriamente di non riuscire a passare la notte. Per questo il Campidoglio ha predisposto un piano d’accoglienza con tre stazioni della metropolitana aperte tutta la notte: Piramide, Vittorio Emanuele e Flaminio.
I volontari della Croce Rossa da ieri sera hanno allestito il centro d’accoglienza in via Pacinotti con 100 posti letto. Dalle 19 fino alle 7:00 di mattina qui si aiuta chi ha più bisogno, offrendo un pasto caldo ed un posto riparato dove dormire.

[30-12-2014]

 
Lascia il tuo commento