Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Finanza, scoperta maxi frode al fisco

sequestrati conti correnti, yacht di lusso e societÓ. Perquisizioni anche nel Lazio

Ci sono voluti due anni di indagini da parte della Guardia di Finanza di Roma per scoprire la maxi frode da quasi 50 milioni di euro, organizzata da un gruppo di amministratori di importanti aziende con appalti per la fornitura di manodopera.

Il sistema era quello di creare cooperative o Srl con una durata in vita di pochi anni, fatturando ricavi molto elevati e guradandosi bene dal versare qualsiasi tipo di imposta. In questo modo l’oragnizzazione non solo truffava il fisco eludendo le tasse ma anche i lavoratori a cui non versava i contributi prevdienziali. Il denaro non utilizzato per i versamenti veniva invece speso per l’acquisto di yacht terreni case e auto di lusso. Il sistema quindi era in grado di sbaragliare la concorrenza grazie a prezzi competitivi, ben al di sotto della media.

La Guardia di finanza ha sequestrato conti correnti e beni immobili per un valore totale di 22 milioni di euro. Otto persone sono indagate, i reati contestati sono frode fiscle, riciclaggio, appropriazione indebita, distruzione delle scritture contabili e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

[19-11-2014]

 
Lascia il tuo commento