Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bagagli bloccati a Fiumicino, Procura apre inchiesta

firmato intanto accordo Alitalia - Etihad

La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un fascicolo d'inchiesta sulla vicenda dei bagagli bloccati nell'aeroporto di Fiumicino. Al Momento non sono ipotizzati reati, ma l'attività di monitoraggio degli inquirenti è diretta a verificare l'evolversi della situazione e ad individuare eventuali reati. A Fiumicino, intanto, si continua a lavorare per smaltire le migliaia di bagagli accumulati da domenica, come conseguenza delle agitazioni spontanee.

Stando anche alle testimonianze raccolte all'uscita dei terminal, i bagagli vengono, al momento, riconsegnati nei tempi fisiologici. Nel frattempo anche la Uil Trasporti ha firmato il contratto nazionale di settore e l'accordo sulla riduzione del costo del lavoro in Alitalia.  Il sindacato, che era l'unica sigla a non avere ancora firmato, ha accettato le intese perché risolti i "nodi ostativi sia sul piano contrattuale che sulla riduzione del costo del lavoro" ha spiegato il segretario Tarlazzi.

"Sugli esuberi c’è già un accordo quadro", ricorda il minisrto delle Infrastrutture Maurizio Lupi, e "gli impegni del Governo sono quelli firmati con l’80% delle rappresentanze sindacali". Il ministro poi aggiunge: "Sul contratto del trasporto aereo e la riduzione del costo del lavoro in Alitalia l’accordo con i sindacati è valido".

[08-08-2014]

 
Lascia il tuo commento