Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sciopero dipendenti comunali, in 10.000 in Campidoglio

corteo in centro e disagi alla cittā

Il conflitto tra il sindaco di centrosinistra Marino e i sindacati confederali è sfociato nella protesta di piazza. I sindacati questa mattina hanno trascinato per la seconda volta nel giro di un mese diecimila dipendenti capitolini sotto la statua di Marco Aurelio per protestare contro il taglio del salario accessorio che per alcune categorie può incidere fino al 30% dello stipendio. Un vera e propria presa del Campidoglio da parte di maestre, vigili urbani, impiegati degli uffici municipali in rappresentanza di una fetta di Roma composta da 24mila persone che ogni giorno erogano i servizi della macchina capitolina.

Non ha atteso nemmeno la fine della manifestazione il sindaco Marino per attaccare di non fare gli interessi dei lavoratori: “Ho fatto tutto quello che il sindaco poteva fare e cioè ottenere il voto della giunta per inserire i fondi per il salario accessorio in bilancio e ottenere dal governo la possibilità legale di continuare, nelle more della negoziazione a erogarlo” ha dichiarato.

Eppure non sono tutti dalla sua parte, nemmeno nella sua maggioranza: Gianluca Peciola di Sel chiede di riaprire la trattative per una soluzione definitiva e concordata, Dario Nanni del Pd esprime solidarietà e vicinanza ai lavoratori e chiede al sindaco e il vice-sindaco di non ignorare la grande partecipazione allo sciopero odierno. Mentre il neoeletto parlamentare europeo David Sassoli parla di un momento doloroso: "La verità – ha detto - è che una grande Capitale va ogni giorno consultata, non umiliata. Va resa partecipe, coinvolta, soprattutto nei momenti di difficoltà. E magari non illusa in campagna elettorale”.

[06-06-2014]

 
Lascia il tuo commento