Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sgomberato campo abusivo ad Ostia

decine di baracche abbattute nei pressi via dei Pescatori

Sono arrivate le ruspe questa mattina a pochi metri dal borghetto dei Pescatori di Pstia per abbattere una decina di baracche abusive che per due anni hanno ospitato 40 persone: si tratta di rom di nazionalità romena che si erano insediati sul terreno di proprietà comunale a pochi metri dallo storico borghetto dei Pescatori, ad Ostia. Tra le persone sgomberate ci sono anche 10 bambini e 2 donne in gravidanza.

L’insediamento abusivo sorgeva a ridosso di via dei Pescatori tra la ferrovia e via delle Quinqueremi,  sul terreno penderebbe una concessione edilizia e – terminata la bonifica – dovrebbe iniziare il cantiere per la costruzioni di abitazioni. Sul posto sono intervenuti anche gli operatori dei servizi sociali che offriranno assistenza per una sistemazione nei centri di accoglienza. Un aiuto che – probabilmente – la maggior parte degli abitanti del campo abusivo non accetterà.

Affianco alle baracche abbattute sorgono altre costruzioni abusive: un paio di manufatti abitati da italiani, con tanto di orto e recinto per le galline, ed un magazzino di materiali di risulta. Anche queste costruzioni sono stati segnalate come abusive e dovrebbere essere scomberati in una seconda fase. Tra i materiali di risulta recuperati dall’ama durante lo sgombero nel campo ci sono anche decine di pannelli di aminato che saranno smaltiti accuratamente.
A proposito di amianto: i residenti delle nuovissime palazzine a pochi metri dal luogo dello sgombero denunciano la presenza di una gran quantità di amianto nei tetti dei magazzini che si trovano proprio di fronte alle abitazioni. La presenza di amianto è stata già accertata dagli  operatori della Asl: gli abitanti della zona aspettano che il municipio si occupi dello smaltimento.

[15-04-2014]

 
Lascia il tuo commento