Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Colella, si segue la pista passionale o dei debiti

la guardia giurata uccisa la sera del 27 marzo a Borghesiana

Non si tratterebbe di un regolamento di conti ma di un delitto passionale o per debiti. Il movente è la chiave che potrebbe portare ad una veloce risoluzione dell’omicidio di Giuliano Colella, la guardia giurata incensurata di 40 anni, ucciso ieri sera da otto colpi di pistola esplosi da due sicari. I Carabinieri stanno setacciando le amicizie della vittima che, ieri intorno alle 20, è stato crivellato di colpi in via di Rocca Cencia, in un parcheggio di fronte ad un deposito dell’Ama.

Colella aveva molto probabilmente un appuntamento con i suoi assassini che hanno aspettato che scendesse dalla sua macchina per sparagli gli otto colpi di pistola che non gli hanno dato scampo. A dare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno notato il corpo riverso a terra. Un autista dell’Atac si è fermato a prestare soccorso ed ha tentato di rianimare il 37enne, ma senza riuscirci. A sparare sarebbero state due persone, poi fuggite a bordo di un’auto.
Secondo i Carabinieri non sarebbe però coinvolta la criminalità organizzata: il 40enne, spostato e con due figli, non aveva precedenti penali ed era sola ieri sera in macchina. I militari hanno acquisito i video di alcune telecamere della zona ed hanno interrogato, tra i testimoni, anche l’autista che ieri si è fermato a prestare i primi soccorsi: l’uomo avrebbe visto allontanarsi un’auto.

[28-03-2014]

 
Lascia il tuo commento