Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

In manette la banda del caveau, avevano portato via 6,8 milioni in contanti

arrestati altri tre presunti responsabili

Avevano assaltato il caveau dell’istituto di vigilanza “Sicurtecna” a Guidonia, la notte tra il 22 ed il 23 dicembre del 2012, portandosi via in un sol colpo sei milioni ed 800 mila euro in contanti trasportati all’interno di grandi sacchi; la rapina della vita per il gruppo criminale composto da 9 persone.

Dopo il furto nel caveau la banda era riuscita a far perdere le proprie tracce fuggendo a bordo di un furgone e portando con sé, oltre al bottino, anche la maggior parte degli hard disk contenenti le immagini del sistema di videosorveglianza installato dall’istituto di vigilanza.

Nel maggio scorso dopo mesi di indagini, gli uomini della Squadra mobile di Roma in collaborazione con il Commissariato di Tivoli avevano fermato sei malviventi, tra questi un ex membro della Banda della Magliana e pluripregiudicato, Gianfranco Urbani. Da allora gli agenti sono riusciti a ricostruire la dinamica del furto. Il gruppo era riuscito ad entrare nel caveau grazie alla complicità di una guardia giurata dipendente all’istituto di vigilanza, simulando una rapina. La polizia ha anche recuperato 1 milione e mezzo in contanti che la banda si stava spartendo ed il furgone utilizzato per la fuga. Ieri gli ultimi arresti: sono finiti in manette altri tre presunti responsabili dell’assalto, si tratta di tre romani tra i 52 ed i 67 anni.

[14-02-2014]

 
Lascia il tuo commento