Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Evasione a Rebibbia, segano le sbarre e si calano con delle lenzuola

i due detenuti romani dovevano scontare ancora quattro anni

Sono scappati come in un film: hanno segato le sbarre e si sono calati con delle lenzuola. Evasione rocambolesca nella serata di martedì al carcere di Rebibbia. Due detenuti romani di 34 e 42 anni, intorno alle 23, sono riusciti ad evadere calandosi dal terzo piano della sezione 3 CC della struttura Penitenziaria.

I due detenuti romani, che dovevano ancora scontare ancora 4 anni di reclusione, sono riusciti ad eludere i controlli e superare il muro di cinta del carcere. I due sono evasi dalla cosidetta "terza casa", dove si fa il trattamento avanzato per i tossicodipendenti. Dalla "terza casa" di Rebibbia mai nessun detenuto era evaso.

I detenuti fuggiti sono Giampiero Cattini di 42 anni di Tor Bella Monaca e Sergio Di Palo di 34 di Primavalle, entrambi arrestati per rapina, lesioni, furto aggravato e ricettazione. Erano stati condannati a 4 anni di reclusione, sarebbero dovuti uscire dal carcere nel dicembre e nel febbraio 2018. Nella zona numerosi sono stati istituiti numerosi posti di blocco di polizia e carabinieri.

[12-02-2014]

 
Lascia il tuo commento