Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Memoria, al via commemorazioni. Scritte antisemite contro Pacifici

la Digos indaga sulla consegna di tre teste di maiale recapitate alla comunitÓ ebraica

La Comunità Ebraica di Roma celebra oggi la commemorazione della Shoah: una ricorrenza che è stata macchiata dal gesto provocatorio di qualcuno che il 23 sera ha fatto recapitare in tre scatole tre teste di maiale nelle sede della Comunità, all’ambasciata israeliana e ad una mostra sulla cultura ebraica.

L’obiettivo, molto probabilmente, era quello di far arrivare i pacchi proprio oggi, giorno della memoria: atto su cui la Procura ha aperto un fascicolo e con il passare delle ore si fa strada l’ipotesi del reato per istigazione dell’odio razziale. Dalle indiscrezioni che trapelano, la Digos sta scavando in particolare nell’ambito di ambienti dell’estrema destra, già in passato accusati di propaganda nazista e antisionista, attraverso il web e il lavoro di intelligence. Quello che sembra ormai certo è che i plichi siano stati spediti sa una sede della "Mail Box" (spedizioni) in via di Fontana Candida 64, tra l’estrema periferia est e i Castelli Romani. Ghetto blindato questa mattina: molti poliziotti in borghese oltre altre consuete postazioni di sorveglianza.

Intanto questa mattina nuove scritte antisemite sono comparse in via di Circonvallazione Clodia. I messaggi, indirizzati contro il presidente della Comunità Ebraica Riccardo Pacifici e contro Ariel Sharon erano a firmati da "Militia". Un’altra scritta contro Pacifici è apparsa in via Gallia, nel quartiere di San Giovanni, e anche questa volta è stata trovata la firma del gruppo "Militia".

[27-01-2014]

 
Lascia il tuo commento