Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Condannato Preiti, 16 anni di reclusione

il 28 aprile scorso sparņ a Palazzo Chigi ferendo quattro Carabinieri

16 anni di reclusione. E’ questa la pena inflitta a Luigi Preiti per aver sparato a 4 carabinieri. Era il 28 aprile scorso, giorno di insediamento del Governo Letta, quando Preiti fece fuoco davanti a palazzo Chigi. Furono 4 gli uomini dell’arma feriti, il più grave dei quali il brigadiere Giuseppe Giangrande.

Per quel gesto folle è stato giudicato capace di intendere e di volere e colpevole non solo di aver sparato con intenzione di uccidere (in alcune immagini si vede Preiti prendere la mira a altezza uomo) ma anche di porto e detenzione di arma clandestina.  Il pm aveva chiesto 18 anni di carcere; la sentenza di 16 anni al termine del processo con rito abbreviato.
Preiti, calabrese cinquantenne disoccupato, lo stesso 28 Aprile quando fu bloccato dalle forze dell’ordine, si disse pentito. Tra le dichiarazioni “non volevo uccidere nessuno”, “vorrei prendermi tutte le sofferenze che sta patendo Giangrande”. Per quanto riguarda il carabiniere, le sue condizioni di salute rimangono molto serie. Proprio la scorsa settimana, dopo una crisi polmonare, è stato nuovamente ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santo Stefano di Prato dove è stato sottoposto a tracheotomia.

[22-01-2014]

 
Lascia il tuo commento