Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Truffa all'Inps per 1,6 milioni

scoperta una frode organizzata da un dipendente Inps della filiale Roma-Casilino

È stata una denuncia a far scoprire una organizzazione che, dal 2006, erogava indebitamente decine di prestazioni di invalidità civile e pensioni. La truffa all’Inps ammonta ad un  valore di oltre 1,6 milioni di euro. I finanzieri del Comando Provinciale hanno eseguito sequestri preventivi su conti correnti e  patrimoni intestati a 37 persone.

Gli indagati dovranno rispondere delle ipotesi di truffa aggravata, falso ed accesso abusivo a sistema informatico.
Le indagini hanno scoperto che la frode era organizzata da un dipendente della filiale INPS di Roma-Casilino che predisponeva false posizioni previdenziali per amici e parenti. Al dipendente infedele, in un secondo momento, i beneficiari delle pensioni e dei rimborsi restituivano almeno il 50% delle somme incassate.

Il sistema di della truffa prevedeva l’utilizzo della procedura informatizzata denominata “pagamenti vari”, normalmente adottata dalle filiali dell’Ente previdenziale per fronteggiare quelle tipologie di pagamenti per le quali, in assenza di un software gestionale ad hoc, viene consentita la liquidazione di arretrati , conguagli e ratei. Oltre alle denunce la finanza ha messo sotto sequestro terreni e appartamenti.









[16-01-2014]

 
Lascia il tuo commento