Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza, si insedia il nuovo questore Mazza

priorità la gestione dell'ordine pubblico e criminalità organizzata. "Razionalizzare le spese e gli impieghi"

Viene da Genova il nuovo Questore di Roma: Massimo Maria Mazza, 62 anni, prende il posto di Fulvio Della Rocca e questa mattina si è insediato nel suo nuovo ufficio romano.
Nel suo primo incontro con la stampa il nuovo Questore chiede del tempo per analizzare i problemi legati alla nostra città: problemi –spiega- di criminalità organizzata ed ordine pubblico legati soprattutto alle dimensioni della città ed ai grandi eventi che si tengono a Roma.

"La sfida più dura penso sia la gestione dell'ordine pubblico, il primo problema d'impatto perché porta con sé altre problematiche sociali e economiche, che richiedono un'estrema attenzione - spiega Mazza -. L'elenco dei problemi è noto a tutti - spiega Mazza - la gestione dell'ordine pubblico, criminalità organizzata e criminalità diffusa sono tre elementi che incidono molto a Roma". Sulla programmazione degli interventi, il neo questore afferma: "La linea è razionalizzare spese e impieghi, garantire la massima efficienza dei servizi razionalizzando sugli sprechi, visto che non è un momento di particolare ricchezza e disponibilità di risorse. L'obiettivo di tutti - conclude - è il risparmio, mantenendo quantità e qualità dei servizi".

La lunga carriera del nuovo questore è ricca di incarichi dirigenziali: dalla Direzione investigativa antimafia alla Squadra mobile di Milano, poi alla Criminalpol e alla Digos del capoluogo lombardo. Mazza è stato poi anche dirigente delle questure di Pisa, Como e Genova. Proprio durante il suo ultimo incarico da questore di Genova Mazza ha dato l’ordine alla polizia di togliersi i caschi durante una manifestazione. “Un gesto ordinario –lo ha definito-, quello di togliersi i caschi quando non c’è tensione”.

Il suo stile è quello del “comunicatore”, sia verso l’esterno con i media che con le istituzioni con cui vuole instaurare un rapporto di stretta collaborazione. Proprio questa mattina ha incontrato il sindaco Marino con cui ha fatto una lunga chiacchierata. "Sono appena uscito dall'ufficio del sindaco Marino, l'incontro è andato bene, abbiamo fatto una lunga chiacchierata. -spiega Mazza-. Ci sono attività che devono essere svolte insieme ad altre istituzioni con spirito di collaborazione. incontrerò i rappresentanti delle amministrazioni locali, delle Forze dell'ordine, della Magistratura, il lavoro di gruppo è fondamentale, se ognuno lavora per conto proprio non si va avanti, il lavoro di concerto deve avvenire con tutte le istituzioni".

[02-01-2014]

 
Lascia il tuo commento