Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Alla ricerca delle catacombe ebraiche sotto Monteverde, le spettacolari gallerie di tufo

svelate sale grandissime con laghi cristallini e volte naturali

Gli speleologi dell’associazione Roma Sotterranea si sono calati per oltre 25 metri nelle viscere della terra. Sotto al quartiere Monteverde, tra viale Trastevere e la circonvallazione Gianicolense hanno esplorato per la Soprintendenza ai Beni Archeologici metri e metri di gallerie e cave di tufo: un vero e proprio monumento geologico che ha lasciato gli esploratori di Roma Sotterranea a bocca aperta: non si aspettavano infatti di trovare ambienti così suggestivi.

"Abbiamo trovato un mondo inaspettato. -racconta Adriano Morabito dell'Associazione Roma Sotterranea-. Un enorme ambiente di cava che si sviluppa per almeno 150.000 metri quadrati. Con delle volte altissime; un ambiente di cava dove si estraeva il tufo lionato. Non ci aspettavamo di trovare queste spettacolari gallerie di tufo".

L’esplorazione del sottosuolo del quartiere di Monteverde si è resa necessario per studiare e cercare di ritrovare un’antica Catacomba Ebraica scoperta nel XVII secolo ma poi nel tempo dimenticata. Probabilmente l’antica catacomba, frequentata tra il III secolo e la metà del V, è crollata ed ora si trova nascosta subito sopra alle più profonde gallerie di tufo.




"Stiamo conducendo una campagna di scavi a via Monti e via Valla, -spiega l'archeologa Marzia Di Mento- e la nostra intenzione è proprio quella di ritrovare la catacomba. Abbiamo trovato una galleria piuttosto superficiale che potrebbe essere riconducibile alla catacomba. Dobbiamo però ora effettuare tutte le verifiche necessarie. E' probabile che in alcuni tratti gli esploratori di Roma Sotterranea siano entrati in contatto con vie d'accesso alla catacomba".

Le nuove mappe sotterranee svelano diversi livelli di gallerie scavate nel tufo: il primo a 10 metri ed il secondo che arriva fino a 25 metri di profondità con sale sorrette da colonne naturali. Gli studiosi della soprintendenza pensano che le gallerie si possano sviluppare per 150 metri quadrati. La scoperta delle cave deve molto agli studi sulle catacombe ebraiche, dai lavori svolti dal 2009 ad oggi si è ritrovato il posizionamento del cimitero ebraico di Monteverde e la ricerca d’archivio è arrivata sino a Berlino con la raccolta di documenti inediti sulle ricerche svolte nella catacomba nel 1904 dall’archeologo tedesco Nikolas Mueller. I lavori della soprintendenza continuano con nuovi studi e ricerche: presto gli archeologici potrebbero rivelare il punto esatto dove sorgeva l’antica catacomba ebraica, portando in luce nuovi tesori.

[29-11-2013]

 
Lascia il tuo commento