Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Pendolari Roma - Lido in protesta

"viaggiamo sulle fecce del mare, come animali e in perenne ritardo"

I pendolari della Roma Lido sono esasperati: per denunciare le condizioni al limite in cui viaggiano hanno deciso di organizzare questa mattina una protesta in via Prenestina, di fronte alla sede dell’Atac. Il trenino che collega Roma con Ostia – per i pendolari-, è stato ribattezzato la “feccia del mare”; un viaggio giornaliero che diventa un’odissea con “corse in ritardo”, guasti continui e disagi.

"Sulla linea Roma Lido viaggiamo stipati come animali, le corse saltano con una frequenza incredibile poiché il servizio è assicurato dagli straordinari dei lavoratori". spiega il presidente del Comitato Pendolari Roma Ostia Maurizio Messina. "Non è più garantito neanche il minimo del servizio, -continua un viaggiatore-. Non sappiamo a che ora arriviamo a casa e neanche a che ora arriviamo a lavoro".

A protestare affianco ai pendolari anche gli autisti Atac che da mesi lamentano la carenza di personale e le loro difficoltà nel riuscire a ricoprire i turni, con continui straordinari. In piazza è scesa anche Micaela Quintavalle, leader del nuovo movimento degli autisti Atac, che chiedono all’azienda nuove assunzioni oppure la ricollocazione di personale amministrativo.




"Quando un'azienda ha problemi economici si può tentare di rivalutare l'organico che ha, -dice Micaela Quintavalle del movimento Cambia-Menti M410-. Anche gli amministrativi possono essere riutilizzati come autisti. Noi cercheremo di avere dei contatti con i dirigenti dell'Atac e con Marino per chiedere un aumento di personale -continua Quintavalle-, se non avremo questo contatto allora per protesta la settimana che va dal 17 al 24 di dicembre garantiremo solo il lavoro ordinario e rispetteremo alla lettera il codice della strada".

[28-11-2013]

 
Lascia il tuo commento