Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nuove rendite catastali su 175 mila case di Roma

l'operazione va a determinare un aumento delle tessa sulla casa in alcune zone della cittā

L'indagine svolta dall'Agenzia del Territorio ha portato alla modifica dei valori catastali su 175mila case romane in quattordici micro zone. La modifica parte dall’indagine dell’Agenzia del Teritorio, ora incorporata nell’Agenzia delle entrate dopo l'approvazione di una delibera del 2010 del consiglio comunale, che ha verificato più di 224mila immobili situati in diciassette zone per così dire “anomale”, dove cioè il valore medio di mercato e quello medio catastale era maggiore o inferiore di almeno il 35% rispetto all’analogo rapporto riferito all’insieme delle microzone comunali. L’operazione vale 123 milioni di euro e va a determinare un aumento delle tasse legate alla casa come l’Imu.

Le zone interessate sono quelle che con il passare del tempo hanno acquistato valore: dal centro storico all’Aventino, da Trastevere a Prati, da Monti a San Saba, dal Gianicolo ai Parioli, passando per l’Esquilino e le ville dell’Appia. I cittadini  riceveranno le notifiche degli avvisi di accertamento catastale.

[31-10-2013]

 
Lascia il tuo commento