Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fiaccolata contro l'omofobia, in centinaia in ricordo di Simone

"Basta con le discriminazioni"

Fiaccole accese in ricordo di simone ed un fiore dal colore gialle per chiedere una legge che possa tutelare le vittime di ogni tipo di discriminazione. Sono i simboli della fiaccolata di questa sera organizzata in via di San Giovanni in Laterano.
In centinaia hanno ricordato l’ultima vittima della discriminazione: simone, appena 21 anni, omosessuale, si è tolto la vita sabato scorso lasciando un messaggio in cui ha denunciato i segni del suo disagio. Secondo Fabrizio Marrazzo, oltre ad una legge contro l’omofobia servono interventi concreti nel mondo della scuola e del lavoro per aiutare i giovani che rimangono vittime di discriminazione. "La legge attualmente in discussione è invece una legittimazione per alcune categorie a discriminare gli omosessuali". "Abbiamo il dovere di unire le forze", dice Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia: "E' il momento dell'unità, di chiedere alle istituzioni nazionali, al Comune di Roma, alle Municipalità dell'area metropolitana, un impegno che non sia eccezionale ma stabile".

Un evento organizzato da Fabrizio Marrazzo del Gay Center a cui partecipano esponenti delle associazioni e del mondo politico. Fra i presenti, oltre a "storici" esponenti dell'associazionismo Glbt come Vladimir Luxuria e Anna Paola Concia, il viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra, il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, il senatore Gennaro Migliore (Sel), l'onorevole Giancarlo Galan (Pdl), il candidato alla segreteria nazionale del Pd Gianni Cuperlo, il capogruppo Pd al Comune Francesco D'Ausilio.

[30-10-2013]

 
Lascia il tuo commento