Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Bufalotta, la vittima un egiziano di 52 anni

il cadavere aveva le mani legate dietro la schiena. Ancora non chiare le cause della morte

E’ stato identificato il corpo ritrovato ieri pomeriggio in via della Marcigliana, in zona Bufalotta: si tratta di un egiziano di 52 anni, un imprenditore benestante proprietario di due punti vendita di frutta alla Balduina. Il corpo del 52enne, sposato e con un figlio, è stato abbandonato in una stradina sterrata con le mani legate dietro la schiena in un’area verde affianco ad un laghetto di pesca sportiva. Un luogo isolato e nascosto ben distante dalla zona frequentata dalla vittima. A ritrovare il corpo dell’egiziano è stata una donna che ieri pomeriggio stava pascolando il suo gregge. L’egiziano da anni viveva a Roma e non aveva problemi economici. Gli uomini della squadra mobile che indagano sul caso al momento non escludono alcuna ipotesi: il cadavere non aveva evidenti segni di violenza, si attende l’esito dell’autopsia che chiarirà le cause della morte, avvenuta probabilmente per soffocamento.

Non è escluso che il commerciante conoscesse i suoi assassini e per questo si è fidato ad andare con loro. L’unica cosa certa per il momento è che il commerciante è morto altrove ed il corpo è stato abbandonato nell’oscurità periferica di via della Marcigliana.
 
 

[29-10-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE