Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Si dimette capo staff vicesindaco. Aveva inventato una laurea

Nieri: "E' una ferita profonda"

Era stato collaboratore del vicesindaco di Roma Luigi Nieri anche in Regione Lazio, quando Nieri era consigliere regionale. Ora, Andrea Bianchi, capo staff del vicesindaco di Roma Capitale, ha dovuto rassegnare le proprie dimissioni dopo che un accertamento che ha verificato che la sua autocertificazione era falsa. Bianchi si era attribuito una laurea che in realtà non ha mai conseguito e dovrà ora dire addio allo stipendio annuo lordo di 115.000 euro.

A comunicare le dimissioni del suo collaboratore è stato lo stesso vicesindaco Nieri in una conferenza stampa. "In seguito a verifiche effettuate è emerso che il mio capo staff Andrea Bianchi ha mentito sui suoi titoli di studio. Non è laureato e non può ricoprire il ruolo che gli avevo assegnato. Gli ho chiesto quindi di rassegnare le dimissioni che sono già state presentate". "Aver scoperto che un mio stretto collaboratore non aveva i requisiti richiesti per ricoprire questo incarico è una ferita profonda". "La trasparenza - ha proseguito Nieri - è un valore fondante per questa amministrazione. Per questo non dobbiamo guardare in faccia a nessuno. Il mio pensiero va ad Andrea e alla sua famiglia. Mi auguro che la stampa non si accanisca contro di loro". C'è ora da chiedersi se parte di quanto guadagnato fino ad oggi dal capo staff di Nieri debba essere restituito, visto che non poteva ricoprire tale carica.

[21-10-2013]

 
Lascia il tuo commento