Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Polemiche per i funerali di Priebke. L'avvocato: "Non vogliamo offendere nessuno"

l'avvocato dell'ex capitano SS Paolo Giachini interviene dopo che il vaticano si espresso contro un funerale in una chiesa romana

"Non vogliamo offendere nessuno. Troveremo ogni soluzione per evitare speculazioni politiche e di altro genere. Per questo, con molta probabilità, la sepoltura di Erich Priebke potrebbe non avvenire a Roma". Alla fine recede dai propositi dei giorni scorsi Paolo Giachini, avvocato di Erich Priebke, ex capitano delle SS morto venerdì scorso. Una richiesta che aveva scatenato reazioni e polemiche a catena visto il coinvolgimento dell’ex gerarca nazista nella strade delle fosse Ardeatine nel 1944. In primis quella del questore Fulvio Della Rocca che per motivi di ordine e sicurezza aveva negato le esequie di Priebke sul territorio della Provincia di Roma. Era stata poi la diocesi di Roma ad accodarsi, che aveva proposto una preghiera privata per Priebke, poi rifiutata dallo stesso Giachini. 
 
Di certo non nel cimitero militare tedesco a Pomezia, vista l’opposizione del sindaco Fabio Fucci. “Non sarebbe tecnicamente realizzabile, dal momento che il cimitero tedesco ospita solo militari caduti in guerra". "Le esequie per priebke potrebbero essere celebrate in una Chiesa protestante che magari accetta il rito cattolico, oppure fuori Roma o a viterbo, in luoghi che non devono sottostare All'ordinario di Roma" aveva aggiunto in giornata l’avvocato di Priebke.  

[14-10-2013]

 
Lascia il tuo commento