Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Matrimonio Alitalia - Poste, saranno nozze felici?

ecco i numeri dell'accordo

La nuova speranza per Alitalia si chiama poste italiane. Potrebbe essere l’ultima possibilità, per l’ex compagnia di bandiera, per scongiurare che il 50% delle quote societarie venga acuistato da Air France-Klm. Poste italiane è il partner pubblico scelto dal governo per salvare Alitalia. Il gruppo acquisirà tra il 10 e il 15% della compagnia aerea con un investimento di 75 milioni di euro. Nei prossimi giorni sono previsti ulteriori incontri e riunioni: dopo la decisone del cda a un un aumento di capitale per 300 milioni, altri 125 arriveranno da Colaninno, Atantia e Intesa San Paolo. Un altro consorsio di banche, guidato da Unicredit, dovrebbe portare altri 200 milioni di nuovi fidi e è pronto a sottoscrivere gli ultimi 100 milioni in caso di necessità.

Poste italiane è uno dei maggiori colossi pubblici italiani. Giudato da Massimo Sarmi, è quella che vanta, a fine 2012, una chiusura  con un utile netto di oltre un miliardo di euro e ricavi per 24 milioni. Dal 2002 già possiede la Mistral Air, una piccola compagnia (fondata da Bud Spencer) che effettua alcuni voli charter con Mosca e la Bosnia e che trasporta merci e posta. Con la partecipazione di poste italiane in Alitalia si profila anche un possibile sviluppo di Mistral Air come compagnia low cost di riferimento in Italia.

 
 

[11-10-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE