Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Capo dei vigili, nominato Raffaele Clemente

Marino: "Ammetto l'errore, ma non per clientelismi o favoritismi vari"

Raffaele Clemente, alto funzionario di polizia, è il nuovo capo dei Vigili di Roma Capitale. Dopo la nomina di Oreste Liporace, poi decaduta poiché Liporace non aveva i requisiti necessari per comandare il corpo dei Vigili, il sindaco Marino ammette l'errore ed annuncia il nuovo comandante Clemente. La nomina di Liporace aveva anche scatenato le proteste degli stessi agenti della polizia municipale che avevano contestato la scelta di un "esterno".

"Nel caso di Liporace un requisito richiesto dal nostro avviso pubblico non corrispondeva ma non c'è stata nessuna opacità altrimenti non saremmo qui a discuterne". -ha detto Marino. "Abbiamo ricevuto 99 curricula, alla fine ne avevamo alcuni che erano davvero eccellenti, alcuni di questi non corrispondevano alle indicazioni che avevo dato io stesso nell'avviso pubblico, se c'è stata qualche negligenza nel controllare è stata del primo cittadino e non dei suoi collaboratori, io ragiono così". "Si possono commettere errori -continua Marino-, ma non per clientelismi o favoritismi vari. Errori che la politica non ammette mai ma che io oggi ammetto davanti a tutti".

Con una delibera di giunta approvata in giornata Raffaele Clemente diventa quindi Comandante dei vigili di Roma Capitale con un contratto di tre anni. Clemente, già capo della sala operativa della Questura di Roma, prende il posto di Carlo Buttarelli, che si era dimesso nel luglio scorso dopo alcune divergenze avute con il sindaco Ignazio Marino sul piano antiabusivismo nelle piazze storiche di Roma.

[10-10-2013]

 
Lascia il tuo commento