Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Inchiesta Punti Verde Qualità, chiesto rinvio a giudizio per 10 indagati

i reati contestati vanno dalla truffa al falso in scrittura privata

Torna alle cronache l'inchiesta sulla realizzazione in città dei cosiddetti Punti Verde Qualità. Oggi il Pm ha chiesto il rinvio a giudizio per dieci persone tra imprenditori, amministratori di società, funzionari comunali e membri di commissioni di vigilanza coinvolti nell’inchiesta.

I reati contestati a vario titolo vanno dalla truffa, falso in scrittura privata, falso ideologico e corruzione aggravata. Gli accertamenti hanno riguardato tre punti verdi di Spinaceto, Tor Sapienza e Feronia. Secondo la ricostruzione degli inquirenti gli imputati avrebbero presentato certificazione di lavori mai effettuati, affidando i lavori ad altre imprese ed indicando importi per l'esecuzione delle opere ben superiori rispetto a quelli reali. A rischiare di finire sotto processo due imprenditori, due dipendenti comunali (tutti e quattro arrestati nel marzo 2012); tre funzionari membri della commissione di vigilanza che ha dato il via libera al pagamento di oltre due milioni per il punto verde Spinaceto, a fronte di lavori non eseguiti. La prossima udienza è prevista per il 16 ottobre.

[09-10-2013]

 
Lascia il tuo commento