Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alitalia, i conti non tornano

Eni dice stop al carburante

Ancora guai per la compagnia aerea di bandiera. A cinque anni dall’operazione-Cai, sponsorizzata da un Berlusconi poi vincitrore alle successive elezioni, i conti non tornano. Forse non sono mai tornati, anzi segnano un profondo rosso prossimo al crack. E' quanto emerso da un vertice a palazzo Chigi in cui il governo ha incontrato l’Ad di Ferrovie Moretti.

La fumata nera all’aumento delle sinergie tra i due giganti malati dei trasporti ha lasciato sul campo la necessità immediata di una ricapitalizzazione da 300 milioni di euro. Un’iniezione di ossigeno al centro del Cda di oggi che servirebbe in primis a rimettere in moto i pagamenti arretrati ai fornitori. Tra questi l’Eni, che ha parlato di carburante sufficiente per far volare gli aerei fino a sabato. Il tempo per mettere in campo una soluzione è pochissimo, per questo il premier Letta si è buttato a capofitto per trovare un partner, anche pubblico, in grado oggi di aprire il portafogli e di bilanciare il possibile aumento di quote Air France in uno degli ultimi asset strategici del nostro paese. Il nome emerso nelle ultime ore è quello di Fintecna, socieità della cassa depositi e prestiti. Intanto, chi non dorme certo sonni tranquilli sono i sindacati, già scottati dal fallimento del ultimo salvataggio patriottico targato Berlusconi. Con gli esuberi dell’ultimo piano industriale mai del tutto riassorbiti, si teme una nuova emorraggia di posti lavoro per Alitalia e per lo scalo di Fiumicino.

 
 

[08-10-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE